Grido d'allarme del Belcolle a Zingaretti: "L'ospedale e in grossa difficoltà"

Grido d'allarme del Belcolle a Zingaretti: "L'ospedale e in grossa difficoltà"

Disperato Sos lanciato dai dirigenti del nosocomio viterbese in occasione dell'incontro di oggi con il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio

03.02.2013 - 11:46

0

L'ospedale Belcolle di Viterbo è "in grossa difficoltà" e ha "urgentissimo bisogno di aiuto". È un vero e proprio grido d'allarme quello lanciato da dirigenti e operatori del nosocomio, che stamattina hanno incontrato il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - era presente, tra gli altri, anche il parlamentare democratico Giuseppe Fioroni - chiedendogli di impegnarsi su due "punti fondamentali", le vere emergenze dell'ospedale: lo sblocco del turn over, "il 15% è troppo poco, non basta neanche per coprire le maternità e diversi reparti sono ormai al collasso", e una "vera" riorganizzazione, visto che "la giunta precedente ha solo tolto posti letto, noi avevamo e abbiamo bisogno di un serio piano di riordino e invece sono arrivati solo tagli lineari".
Adesso, hanno sottolineato gli operatori, "come territorio ci troviamo con una percentuale di posti letto (il 2,03%) di gran lunga inferiore a Roma e addirittura fanalino di coda tra tutte le province laziali". Un altro grande problema del Belcolle è quello dei precari: "Ci sono posti definiti 'vacanti' al pronto soccorso, a Emodinamica - la denuncia di una cardiologa precaria - In tutta la provincia di Viterbo chi ha un infarto viene curato da precari. Anche a Psichiatria e Ortopedia è così. Veniamo fatti passare come consulenti quando non è così, e siamo stati completamente ignorati dalla Polverini". E ora, "con Palumbo che vuole aprire alle graduatorie di altre regioni, rischiamo di diventare gli esodati della sanità".
Nicola Zingaretti: "Mi sento in imbarazzo a essere nella condizione di candidato davanti alla gravità di questa situazione", ha ammesso sottolineando che "in questi giorni c’è anche il tema delle passerelle di chi in campagna elettorale fa promesse e poi non le rispetta. Io invece voglio prendere impegni e assumermi responsabilità, inserendo gli obiettivi e le rivendicazioni che mi avete rappresentato all'interno di una strategia globale, e il primo punto di svolta sarà sconfiggere quella odiosa pratica della politica fatta a spicchi che ha frammentato il sistema regionale, con chiesto a Frosinone dice una cosa e a Viterbo un'altra".

NOTIZIE CORRELATE:
Tagliati i posti letto al Belcolle e non solo ma si spende per la biancheria nuova

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gentiloni: no a misure bancarie Ue, inappropriate e intempestive

Gentiloni: no a misure bancarie Ue, inappropriate e intempestive

Bruxelles (askanews) - Al suo arrivo a Bruxelles per partecipare al Consiglio europeo, il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni è intervenuto con una dichiarazione netta e durissima nella polemica contro il cosiddetto "addendum alle linee guida" della Vigilanza bancaria unica della Bce sulla gestione dei crediti deteriorati, parlando di "misure inappropriate e intempestive", che bisogna ...

 
Meno errori giudiziari con la tecnologia e le scienze forensi

Meno errori giudiziari con la tecnologia e le scienze forensi

Roma, (askanews) - Provare a ridurre gli errori giudiziari con l'aiuto delle scienze forensi. E stato questo uno degli argomenti affrontati nel corso del convegno internazionale sul tema, organizzato dall'Università Roma Tre. Alla conferenza hanno partecipato i massimi esperti mondiali, tra cui Barry Scheck, avvocato e fondatore di Innocence Project, l'associazione non profit che negli Stati ...

 
Migranti, Gentiloni: necessario concorso di risorse economiche

Migranti, Gentiloni: necessario concorso di risorse economiche

Bruxelles (askanews) - "Abbiamo preso atto con soddisfazione del voto al Parlamento europeo sui meccanismi comuni di una politica migratoria ma ci aspettiamo che oltre a rallegrarsi tutti in Europa per questi risultati cui sia anche, come il presidente Tusk chiederà ai diversi Stati membri, un concorso di risorse economiche perché il momento per consolidare i risultati è ora e se non ci sono ...

 
Maiale in Indonesia: la gaffe del ministro fa sghignazzare Putin

Maiale in Indonesia: la gaffe del ministro fa sghignazzare Putin

Roma, (askanews) -Il ministro russo dell'agricoltura ha fatto scoppiare a ridere Vladimir Putin con la sua idea di esportare carne di maiale in Indonesia, paese musulmano, durante un incontro sullo sviluppo del settore. Il minsitro, Alexander Tkachov, stava elencando i benefici dell'export della carne di maiale prendendo ad esempio la Germania: "cinque milioni e mezzo di tonnellate di maiale ...

 
Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

Televisione

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

La fiction “I Medici” è tornata a Viterbo. Lunedì mattina, infatti, sono ripartite le riprese della serie televisiva (che già in passato aveva toccato il capoluogo della ...

17.10.2017