Unionturismo: "Il riordino delle Province non è conforme alla loro identità storica"

Il consiglio di presidenza nazionale dell'associazione riunitosi nell'ateneo viterbese ha riflettuto sul recente decreto approvato dal governo

09.11.2012

0

Il consiglio di presidenza nazionale dell'Unionturismo riunito a Viterbo nell'aula magna dell'Università degli Studi della Tuscia ha deplorato lo scorporo delle Province ed il nuovo accorpamento ritenendolo non conforme alla identità storica delle Province italiane ed ininfluente sull'auspicato risparmio che per tutte le province assommerebbe all'1,35%. L'Unionturismo chiede alle Regioni di valutare il "piano strategico del turismo" tenendo conto della esigenza di coordinamento sui mercati internazionali e dei problemi collegati alla competitività' tra cui in primo piano la pressione fiscale davvero eccessiva. L'Unionturismo auspica che lo Stato possa concorrere con le Regioni alla promozione di un turismo capace di dare risposte occupazionali e nuovi importanti risultati economici.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery