La provincia di Viterbo-Rieti forse sarà "Tuscia-Sabina"

I dubbi dei due presidenti Meroi e Melilli, preoccupazione per i precari dei due enti

09.11.2012 - 10:22

0

Un incontro per discutere degli effetti del decreto di riordino delle Province varato dal governo Monti, che prevede l'accorpamento dei territori di Viterbo e di Rieti. Stamani il presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, e il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi, si sono messi al lavoro nel capoluogo sabino a Palazzo Dosi per analizzare fasi, temi e cronoprogramma del processo che coinvolgerà entrambi gli enti fino alla fine del 2013. In questo lasso di tempo si delineerà il nuovo volto della futura "Tuscia-Sabina". Tra i principali temi affrontati dai due presidenti ci sono innanzitutto la gestione dei servizi territoriali e del personale. 
Pur lavorando sull'accorpamento, entrambi i presidenti non hanno rinunciato a ribadire la loro contrarietà. Perché "non ha alcun senso". 
"Non condividiamo assolutamente decreto legge emanato dal governo – dichiara il presidente Melilli -. Siamo convinti che questo riordino non porterà a risparmi per il Paese, tant'è vero che il governo non è riuscito a quantificarli. Sarà necessario creare le condizioni per dare un’impostazione policentrica all’assetto della nuova provincia in modo da non abbattere il livello dei servizi offerti ai cittadini e alle imprese e da non incidere troppo pesantemente sui livelli occupazionali"."Nel nostro territorio - ha poi aggiunto Melilli - venerdì pomeriggio mi incontrerò con i sindaci dei Comuni e vedremo se ci saranno le condizioni affinché la provincia resti tutta intera". 
Meroi si è detto anche lui "molto critico" nei confronti del governo Monti sul tema. Quello sulle Province per lui "è un decreto fatto senza tener conto delle esigenze dei cittadini e di come la nuova Provincia possa soddisfarli e lavorare sul territorio". Sul fronte dei dipendenti: "il governo ci deve ancora far sapere quanti dovranno essercene - ha aggiunto -. Quelli di ruolo di Rieti e Viterbo non dovrebbero rischiare molto, ci sono perplessità sul personale precario, gestito dalle Province con due procedure assolutamente diverse".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Ischia (askanews) - Un salvataggio lungo e difficoltoso. Luca Cari, responsabile della comunicazione emergenza dei Vigili del fuoco, racconta come sono stati estratti dalle macerie e riportati alla vita i tre fratellini sepolti per ore sotto la loro casa crollata dopo una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 a Ischia. "Il lavoro è lunghissimo si è trattato di rompere pezzo a pezzo il solaio di ...

 
Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Ischia (askanews) - Ad Ischia ci sono 600 case abusive con ordine definitivo di abbattimento e 27 mila pratiche di condono presentate in occasione di tre sanatorie nazionali. Una situazione, fotografata da Legmabiente, che ha aumentato gli effetti della scossa di magnitudo 4.0 sull'isola, insieme alla particolare struttura morfologica del territorio. Ma gli ischitani reagiscono con rabbia ad ...

 
"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

Roma (askanews) - Martin Scorsese lo ha definito "bello e commovente": "A Ciambra" di Jonas Carpignano, nei cinema dal 31 agosto, è ambientato nel quartiere di Gioia Tauro dove vivono da circa trent'anni molte famiglie rom. Carpignano è entrato in contatto con una di loro, gli Amato, e li ha convinti a diventare protagonisti e interpreti del suo film. Al centro del racconto il giovane Pio e il ...

 
Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Ischia (askanews) - "Sono vivo, state tranquilli". Sono queste le prime parole di uno dei tre fratelli estratti vivi dalle macerie della loro casa a Ischia, come racconta Monica Impagliazzo, una anestesista-rianimatrice del Fatebenefratelli di Milano che ha assistito in prima persona al salvataggio di Ciro, il più grande dei tre. Era "un po' più indebolito, provato - ha raccontato - è quello che ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

Montalto di Castro

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

«Tra qualche anno Vulci sarà il Festival più bello d'Italia». Lo ha detto Fabrizio Moro, domenica 13 agosto 2017, all'ultimo appuntamento in programma del Vulci Music Fest, ...

17.08.2017