Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 21:25

MONTEFIASCONE

Cori da stadio contro i carabinieri, condannata

montefiascone

Se l’è cavata con una pena mite la ragazza finita a processo per aver cantato in coro una canzoncina oltraggiosa verso due carabinieri che stavano facendo un controllo in un bar di Montefiascone. Il giudice Giacomo Autizi l’ha condannata a 15 giorni di pena per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale, cioè il minimo della pena, considerando forse la giovane età della ragazza all’epoca dei fatti. Tutto avvenne il 15 luglio del 2015 quando i carabinieri furono chiamati, all’una di notte, da alcuni vicini di un locale che si lamentavano per la musica alta. Sul posto arrivarono dunque i carabinieri e degli agenti della polizia locale. Durante il controllo due carabinieri rimasero all’esterno e furono bersagliati dai cori dispregiativi intonati da due ragazze: “La disoccupazione ti ha dato un bel mestiere...”, eccetera, eccetera. I carabinieri fecero finta di non sentire una prima volta, ma quando le due ragazze salirono su una sedia per il bis, le identificarono e le denunciarono. Il pm aveva sollecitato una pena di due mesi. Il giudice è stato più clemente.

Più letti oggi

il punto
del direttore