L'Orvietana è diventata come un colabrodo, cittadini inferociti: "Non è più una strada"

L'Orvietana è diventata come un colabrodo, cittadini inferociti: "Non è più una strada"

Aumentano le proteste per lo stato della provinciale Umbro Casentinese: "Costituiamoci parte civile"

12.03.2013 - 19:23

0

“Pubblicato in data 8marzo 2013 Sp 152 Umbro Casentinese. Tratto tra Montefiascone e bivio Bagnoregio (Vt). Situazione vergognosa del manto stradale”. Si legge questo su Youtube, come da pubblicazione di un cittadino che qualche giorno fa si è trovato nella sventura di percorrere la strada Orvietana (così è chiamata dai più la Umbro casentinese, che porta da Montefiascone a Bagnoregio, Orvieto eccetera). Dopo la Madonnella, da qualche centinaio di metri prima del distributore della Erg Total, e fino a molti chilometri dopo, superando la zona artigianale Le guardie, gli utenti-contribuenti-automobilisti devono fare lo slalom tra le buche.
Che spesso prendono tutta la corsia (e a volte anche tutta la larghezza della carreggiata), imponendo o una brusca frenata o un’esagerata sollecitazione di sospensioni e ruote. Con l’aumentato rischio di perdere il controllo della vettura, e tutto ciò che ne consegue in termini di sicurezza (non prendendo in considerazione i maggiori costi di manutenzione del mezzo). Sono mesi che la situazione di quella strada è vergognosa (sì, si ha il pudore a considerarla una strada da Paese moderno), e tutto ciò anche dentro il quadro desolante delle infrastrutture, viarie e non solo, italiane.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 12 marzo
a cura di Alessandro Quami

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Nexi: vince la solidarietà

Premiata con 5000 euro la app dedicata alle charity ideata dal team Digital Advisor, vincitore dell'hackathon

 
Altro

Nexi: premiati i vincitori

Il team Digital Advisors si aggiudica 5000 euro per la realizzazione della App dedicata alle charity. Nel corso di Campus Party Italia, 13 team si sono sfidati per 48 ore non stop alla ricerca di nuove soluzioni e applicazioni attraverso l’uso di uno SmartPos

 
Cosplay e fanatici dei videogame al "Geek and Game Rio Festival"

Cosplay e fanatici dei videogame al "Geek and Game Rio Festival"

Roma, (askanews) - Appassionati di videogiochi e fumetti si sono dati appuntamenti a Rio de Janeiro, in Brasile, per il "Geek and Game Rio Festival", l'annuale appuntamento che richiama dall'America Latina, e non solo, i maniaci del settore, giovanissimi e adulti. Tra gli ultimi ritrovati per la realtà virtuale, nuove versioni di giochi storici con cui sfidarsi, numeri di fumetti introvabili e in ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018