Alberi abbattuti per fare un marciapiedi, per i cittadini è uno scempio

Alberi abbattuti per fare un marciapiedi, per i cittadini è uno scempio

Il consigliere di maggioranza Balestri si giustifica: "Un sacrificio necessario"

08.02.2013 - 11:18

0

“Gente, sono passato ora e gli alberi all’inizio di via Verentana sono potati-massacrati. Se potete andate a vedere”. È il post sulla pagina facebook Comune di Montefiascone di un cittadino. Al quale fanno seguito vari commenti di altri falisci. Uno dice: “Sì, ho visto. Speriamo che almeno qualcuno di troppo venga eliminato”. Cerca di chiarire le cose il consigliere di maggioranza Marco Balestri: "Quegli alberi saranno abbattuti per far posto al marciapiede che dal bar Roma arriverà fino alla chiesa del Riposo”. A lui rispondono in molti: “Il marciapiede come verrà realizzato se non c’è spazio sulla strada?". Un altro post: “Caro consigliere, speriamo che sia un vero marciapiedi; abbastanza rialzato dove le auto non possano parcheggiare e che sia solamente destinato alla circolazione dei pedoni, non un marciapiede come è stato fatto alle Mosse o a Zepponami, dove le auto occupano totalmente il marciapiede e i pedoni debbono camminare sulla strada”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo dell'8 febbraio
a cura di Alessandro Quami

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mandela, l'album degli scatti memorabili che raccontano una vita

Mandela, l'album degli scatti memorabili che raccontano una vita

Sudafrica (TMNews) - Scatti che raccontano una vita. E se si tratta di Mandela, le istantanee finiscono per fotografare la storia. A partire dagli anni della gioventù fino alla maturità, in chiaro scuro: sono gli anni della battaglie politiche contro l'apartheid in Sudafrica, dell'amore e del matrimonio con Winnie e poi dei processi fino alla condanna all'ergastolo nel 1964 e la prigionia a ...

 
Nelson Mandela, una vita di lotta nel nome della libertà

Nelson Mandela, una vita di lotta nel nome della libertà

Milano (TMNews) - L'uomo destinato a cambiare la storia è nato sulle rive di un fiume, in un villaggio nel Sudafrica Orientale, il 18 luglio del 1918. Qui Nelson Mandela capisce il prezzo della libertà, in questo caso la sua: a poco più di 20 anni fugge dal villaggio ribellandosi al capo tribù che lo aveva destinato ad un matrimonio combinato. Così comincia ad urlare il suo no alle ingiustizie, ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018