"Fondi per i territori alluvionati, dalla Regione e dal Governo non sono arrivate risorse"

"Fondi per i territori alluvionati, dalla Regione e dal Governo non sono arrivate risorse"

Il presidente Meroi risponde al sindaco Caci e chiarisce quale è la situazione dei finanziamenti

22.03.2013 - 16:21

0

Il presidente Meroi risponde al sindaco Caci e chiarisce qual è la situazione dei finanziamenti. "Al sindaco di Montalto di Castro, Sergio Caci ho spiegato personalmente stamani quale sia la reale situazione in ordine ai finanziamenti alla Provincia derivanti dai danni patiti per il maltempo". Il presidente di palazzo Gentili, Marcello Meroi, risponde al primo cittadino montaltese, che ha sollecitato l’Ente di via Saffi per non aver ancora corrisposto ai Comuni interessati dall’alluvione del novembre 2012 i due milioni e 120mila euro che, secondo Caci, la Regione avrebbe già inviato alla Provincia di Viterbo. "Per prima cosa voglio chiarire che la Regione ad oggi ha corrisposto alla Provincia 267mila euro per far fronte alle spese sostenute per i territori alluvionati nella prima fase del maltempo – dichiara il presidente -. Inoltre, i due milioni di euro citati da Caci sono fondi che dovranno essere assegnati a questa Amministrazione per interventi sul territorio, non necessariamente riguardanti le zone alluvionate. Vista l’emergenza di quelle aree, sarà tuttavia nostra premura occuparcene una volta che avremo i soldi a disposizione. Lo scorso febbraio, il giorno prima delle elezioni, il settore Protezione Civile della Regione Lazio ha infatti firmato una determina con cui prevede lo stanziamento di questi due milioni in favore della Provincia. Ma per il momento si tratta solo di una comunicazione: quelli sono fondi inseriti in bilancio e per poterli avere realmente disponibili l’Amministrazione deve prima approvare l’esercizio finanziario 2013. Solo in seguito a questo passaggio potrà incamerare tali risorse e poi successivamente erogarle. Questo a Caci ho detto stamani in maniera chiara, pregandolo di evitare di chiamare in causa, erroneamente, la Provincia, che al pari del Comune di Montalto attende di vedersi affidare le dovute risorse in materia".

Diversa la situazione dei 10milioni e 400mila euro a cui ha fatto riferimento il primo cittadino del comune maremmano. "Caci anche qui non è preciso – aggiunge Meroi -. Non è assolutamente vero che la Regione Lazio abbia provveduto allo stanziamento di tale cifra, né che quelle risorse siamo mai arrivate nelle casse di Palazzo Gentili. In realtà quei fondi non ci sono ancora stati erogati in quanto non è stato perfezionato, a livello di Governo, il necessario provvedimento. Dalla Regione abbiamo ricevuto per adesso solamente una comunicazione sul fatto che la richiesta dello stato di calamità per il territorio della Tuscia è stata accertata e trasmessa al Governo. Ma dall’Esecutivo non è arrivato alcun atto, ad oggi di concreto non c’è nulla, tanto che per far fronte alla manutenzione delle strade mi sono dovuto rivolgere al Prefetto Scolamiero affinché intervenga presso lo Stato centrale". "Il sindaco di Montalto certo conosce bene queste situazioni – conclude il presidente -. Ci sarebbe quindi di grande aiuto se per far valere le proprie ragioni si rivolgesse alla Regione Lazio e al Governo, non ad una Provincia già messa a dura prova da una totale mancata corrispondenza di risorse".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gentiloni: no a misure bancarie Ue, inappropriate e intempestive

Gentiloni: no a misure bancarie Ue, inappropriate e intempestive

Bruxelles (askanews) - Al suo arrivo a Bruxelles per partecipare al Consiglio europeo, il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni è intervenuto con una dichiarazione netta e durissima nella polemica contro il cosiddetto "addendum alle linee guida" della Vigilanza bancaria unica della Bce sulla gestione dei crediti deteriorati, parlando di "misure inappropriate e intempestive", che bisogna ...

 
Meno errori giudiziari con la tecnologia e le scienze forensi

Meno errori giudiziari con la tecnologia e le scienze forensi

Roma, (askanews) - Provare a ridurre gli errori giudiziari con l'aiuto delle scienze forensi. E stato questo uno degli argomenti affrontati nel corso del convegno internazionale sul tema, organizzato dall'Università Roma Tre. Alla conferenza hanno partecipato i massimi esperti mondiali, tra cui Barry Scheck, avvocato e fondatore di Innocence Project, l'associazione non profit che negli Stati ...

 
Migranti, Gentiloni: necessario concorso di risorse economiche

Migranti, Gentiloni: necessario concorso di risorse economiche

Bruxelles (askanews) - "Abbiamo preso atto con soddisfazione del voto al Parlamento europeo sui meccanismi comuni di una politica migratoria ma ci aspettiamo che oltre a rallegrarsi tutti in Europa per questi risultati cui sia anche, come il presidente Tusk chiederà ai diversi Stati membri, un concorso di risorse economiche perché il momento per consolidare i risultati è ora e se non ci sono ...

 
Maiale in Indonesia: la gaffe del ministro fa sghignazzare Putin

Maiale in Indonesia: la gaffe del ministro fa sghignazzare Putin

Roma, (askanews) -Il ministro russo dell'agricoltura ha fatto scoppiare a ridere Vladimir Putin con la sua idea di esportare carne di maiale in Indonesia, paese musulmano, durante un incontro sullo sviluppo del settore. Il minsitro, Alexander Tkachov, stava elencando i benefici dell'export della carne di maiale prendendo ad esempio la Germania: "cinque milioni e mezzo di tonnellate di maiale ...

 
Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

Televisione

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

La fiction “I Medici” è tornata a Viterbo. Lunedì mattina, infatti, sono ripartite le riprese della serie televisiva (che già in passato aveva toccato il capoluogo della ...

17.10.2017