Cerca

Martedì 21 Febbraio 2017 | 08:23

Danni causati dall’alluvione, 500 mila euro per i pescatori

Banca della Tuscia, Comune e Confartigianato in campo per far ripartire il settore

Danni causati dall’alluvione, 500 mila euro per i pescatori

Confartigianato, Comune e Bancadella Tuscia in campo: 500mila euro per i pescatori danneggiati dall’alluvione. Arriva il primo aiuto concreto ai pescatori danneggiati dall’alluvione dello scorso novembre. Nei giorni scorsi, infatti, presso la direzione generale della Banca della Tuscia è stata sottoscritta tra il comune di Montalto di Castro, la Banca della Tuscia e Fidimpresa Viterbo (Cooperativa artigiana di garanzia di Confartigianato imprese di Viterbo), una convenzione che permette ai pescatori professionisti del comune di Montalto di Castro di procedere all’acquisto di barche e attrezzature da pesca andate distrutte a seguito dell’esondazione del fiume Fiora . “Abbiamo avuto la prova che nulla è impossibile quando la politica, gli istituti di credito e le associazioni di categoria decidono di operare in sinergia. - ha commentato Stefano Signori, presidente di Confartigianato imprese di Viterbo - Aldilà delle mere esternazioni propagandistiche e grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale di Montalto nelle persone del sindaco Sergio Caci e dell’assessore Matteo Carmignani, del consiglio di amministrazione della Banca della Tuscia del presidente Mencarini, della direzione Fabrizio Gaudenzi e Tonino Staiano e del direttore generale Maurizio Rossi e del nostro consorzio di garanzia abbiamo risposto con i fatti ed in tempi rapidissimi all’appello lanciato dai numerosi pescatori, artigiani di Montalto di Castro”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 23 dicembre 2012

Più letti oggi

il punto
del direttore