A Ginevra il mondo dell'auto dall'8 al 18 marzo

Una veduta dell'edizione del 2017 del Salone internazionale dell'auto di Ginevra

IL SALONE

A Ginevra il mondo dell'auto dall'8 al 18 marzo

05.02.2018 - 16:50

0

Ancora qualche settimana d’attesa e poi l’88.ma edizione del Geneva International Motor Show, il Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra, prenderà il via: l’appassionato pubblico è atteso nella città svizzera dall’8 al 18 marzo 2018  e tutte le più importanti Case automobilistiche hanno confermato la loro presenza già da tempo.

I 180 espositori presenti si stanno occupando intensamente dei progetti per rendere le aree espositive sempre più spettacolari così da far risaltare al meglio tutte le auto che, proprio a Ginevra, verranno presentate nel corso delle 70 conferenze stampa previste per martedì 6 e mercoledì 7 marzo 2018 (giornate riservate alla stampa).

Il Geneva International Motor Show – al quale partecipano grandi Costruttori -,    ma anche un folto numero  di designer, produttori di auto esclusive in piccole serie e di equipaggiamenti per auto  ed  accessori  – si prepara ad accogliere  i rappresentanti dei  media ed il grande pubblico. Parecchi marchi hanno cambiato collocazione rispetto al passato e ora andranno ad occupare aree più ampie.

Quest’anno la superficie espositiva lorda del Palexpo sarà di 106.000 metri quadrati e, nonostante l’assenza di marchi come Opel, Infiniti, DS e Chevrolet/Cadillac, sarà interamente occupata. A questo proposito il Direttore Generale André Hefti ha dichiarato : "Non è un segreto che i costruttori oggi riflettano a fondo prima di partecipare ad un Salone, anche se si tratta del più prestigioso d’Europa, come quello di Ginevra. Costi e disponibilità di nuovi modelli condizionano le scelte, ma una conferenza stampa a Ginevra è sempre uno dei mezzi di comunicazione più efficaci".

Questo cambiamento di tendenza richiede una maggiore flessibilità da parte degli organizzatori: nessuno spazio resterà vuoto perchè alcuni marchi andranno ad occupare nuove location, godendo così di maggiore visibilità, grazie ad una posizione con  maggiore flusso di visitatori.

Il prestigio di Aston Martin si espande,  occupando lo spazio di Opel. Jaguar e Land Rover hanno maggiore superficie espositiva, in precedenza assegnata a Citroën. Questo costruttore ha ricollocato Peugeot dal lato opposto del padiglione 6, riunendo così in modo ideale i marchi di PSA.
 

Per la prima volta, poi, si potranno vedere a Ginevra molti costruttori di piccole serie esclusive nonché di tuner prestigiosi. Per la prima volta prenderanno parte al Salone: Arden, Cirano, Corbellati, Engler, Fomm, Hennessey, Hirschi, Icona, Luxaria Technology, Lvchi Auto, Pal-V, Polestar e W Motors.
 

Come nel 2017, anche quest’anno la presenza di veicoli spinti da alimentazioni alternative sarà importante e nuovamente sottolineata dalla campagna «co² ribassato» realizzata con l’Ufficio Federale per l’Energia (BFE) che promuove veicoli che non emettono più di 95 grammi/km di anidride carbonica e che, con la app "Salon Car Collector",  si possono trovare molto facilmente.

Al Salone di Ginevra sono inoltre presenti importanti partner come TAG Heuer, che prevede iniziative ad alto contenuto adrenalinico: meccanica di precisione e lusso da sempre accomunano il mondo dell’alta orologeria e quello delle gare automobilistiche. TAG Heuer ha deciso di coinvolgere ancor di più i visitatori,  mettendo a loro disposizione simulatori di guida,  che permetteranno ai partecipanti di vivere la sensazione della guida su un circuito da corsa, andando anche a perfezionare lo stile di guida,  così da ridurre il consumo di carburante. Un’occasione unica per vivere un’esperienza fuori dal comune!

 

Lo scorso anno sono intervenuti al Salone Internazionale dell’Auto più di 10.800 giornalisti provenienti da ben 91 Paesi di tutto il mondo e il numero dei visitatori ha superato quota 690mila. La presenza del pubblico svizzero è stata indubbiamente notevole - più del 43% - ma anche la partecipazione degli appassionati italiani non è mancata (10% delle presenze).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti: Merkel rassicura Conte, polemiche tra Macron e Di Maio

Migranti: Merkel rassicura Conte, polemiche tra Macron e Di Maio

Roma (askanews) - Non accenna a placarsi la polemica sui migranti in Italia e nel resto d'Europa. Mentre la cancelliera tedesca Angela Merkel ha rassicurato il primo ministro Conte sulla revisione della bozza d'accordo in vista del vertice sull'immigrazione di Bruxelles di domenica 24 giugno, dalla Francia il presidente Macron ha punzecchiato il governo italiano scagliandosi contro "il ...

 
Caso nave Lifeline, Toninelli: indagine in corso, la sequestriamo

Caso nave Lifeline, Toninelli: indagine in corso, la sequestriamo

Roma (askanews) - "L'Olanda nega la nazionalità dell'imbarcazione" della ong Lifeline, "ho dunque avviato indagine di bandiera". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli a proposito del caso della nave ong Lifeline battente formalmente bandiera olandese. "La Nave Ong Lifeline - dice Toninelli - agisce fuori da regole in acque Libia. Ha a bordo 224 naufraghi ...

 
Le false piste dei segni: la pittura eclettica di Walter Swennen

Le false piste dei segni: la pittura eclettica di Walter Swennen

Milano (askanews) - Lacan e Freud, ma anche Marcel Broodthaers. Filosofia, linguaggio e pittura. Ci sono molte suggestioni silenziose, almeno a una prima occhiata, nella mostra che Edoardo Bonaspetti ha curato in Triennale a Milano sull'artista belga Walter Swennen. Un'esposizione che, nella luce del piano più alto del Palazzo dell'Arte di Giovanni Muzio, mette in evidenza l'eclettismo di un ...

 
Siena, faccia a faccia Valentini (Pd) e De Mossi (c.destra)
A poche ore dal ballottaggio per la poltrona di sindaco

Siena, faccia a faccia Valentini (Pd) e De Mossi (c.destra)

Iniziamo dalla mobilità. I taxi hanno difficoltà persino a raggiungere la redazione del Corriere. Devono inviare una mail per transitare lungo la Y storica. Cambieranno le regole? Valentini: “Abbiamo potenziato la pedonalizzazione delle strade più centrali, che chiamiamo Y storica per convenzione. In quella zona circolavano settecento veicoli al giorno, abbiamo reso più vivibile questa parte di ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018