Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 22:24

Viterbo

L'auto elettrica che cambia tutto senza cambiare niente

L'auto elettrica che cambia tutto senza cambiare niente

L'auto elettrica è il sogno di molti automobilisti. Viaggiare senza inquinare e, soprattutto, senza dover sborsare fior di quattrini per i carburanti tradizionali, è il desiderio di tutti e l’idea di poter avere a disposizione proprio un’auto con il motore elettrico tiene viva la speranza.

Tra le Case automobilistiche che si stanno impegnando di più per rendere questo sogno realizzabile c’è Nissan. Anzi, proprio Nissan è tra i produttori che già oggi sono in grado di presentare nel proprio listino e anche in Italia, una valida offerta full-electric rappresentata da una vera automobile capace di garantire la stessa mobilità di una vettura con motori tradizionali.
L’auto elettrica di Nissan si chiama Leaf (dalle iniziali di Leading, Environmentally friendly, Affordable, Family car; ovvero, in italiano, auto familiare amica dell’ambiente economica ed accessibile). E non a caso proprio Leaf è stato il primo veicolo elettrico a essere commercializzato su vasta scala (dal 2010) ed oggi è l’auto 100% elettrica più venduta nella storia.
I suoi punti di forza sono, oltre che nella capacità di vantare lo zero assoluto nella quantità delle emissioni inquinanti dell’aria, nel fatto di essere proprio una vera auto: una berlina, cioè, due volumi, con 5 porte, un grande bagagliaio, 5 posti per i passeggeri. E anche di offrire tutte le dotazioni che si possono chiedere a una vettura tradizionale, compresi alcuni optional di “lusso”, come i sedili tutti riscaldabili, il cruise control, l’impianto hi-fi di qualità, il navigatore e il climatizzatore automatico.
Un’auto quindi che cambia il rapporto dei veicoli motorizzati con il pianeta senza sostanzialmente cambiare nulla nel rapporto con l’automobilista e nelle possibilità di utilizzo.
In Italia Leaf è offerta in 4 allestimenti (Visia, Visia Plus, Acenta e Tekna) due varianti: con batteria (in acquisto o noleggio) da 24 kWh e 199 Km di autonomia dichiarata su ciclo di omologazione Nedc o da 30 kWh e 250 Km di autonomia dichiarata. Bisogna, però, tenere comunque conto che l’autonomia reale è influenzata da vari fattori, fra cui stile di guida, condizioni della strada, temperatura esterna, uso o meno del climatizzatore e delle funzioni Eco.
Per tutte le Leag il motore è sempre lo stesso: l’Em5 elettrico Ac sincrono da 80 kW (equivalenti a 109 Cv) e coppia massima di 255 Nm da 0 a 3.008 giri. Cambio con selettore elettronico di marcia.
Oltre alla batteria principale c’è una batteria ausiliaria per i servizi (inclusi computer di bordo e fari) che può contare anche sulla ricarica offerta da uno spoiler con pannello solare offerto come optional o di serie secondo gli allestimenti.
La ricarica è semplicissima: basta utilizzare il cavo che si ha in dotazione e collegare la presa di uno dei due capi all’auto in un vano posto sotto il logo Nissan sulla calandra. La spina dell’altro capo va a una colonnina pubblica o domestica. Collegandosi a una stazione di ricarica veloce si può ricaricare una batteria completamente scarica raggiungendo l’80% in appena 30 minuti; da una presa di una colonnina pubblica tradizionale o domestica (che si può far installare a richiesta) ci vogliono, invece, per il 100%, da un minimo di 4 ore a un massimo di 9 ore e mezza. La variabilità del tempo è dovuta alla potenza della batteria che si ha in dotazione e dal caricabatteria integrato che può essere o di 3.3 kW o (opzionale) da 8,6 kW. C’è anche la possibilità di ricaricare l’auto ricorrendo, con un cavo ad hoc, a una normalissima spina tipo “Schuko”, ma in questo caso i tempi salgono a 12-15 ore.
I PREZZI - Da 23.910, salvo promozioni. Edizione speciale Leaf Enel: da 21.300 euro oppure mini anticipo e rate mensili con finanziamento protetto. Da marzo 2017 annunciata una versione in edizione limitata Leaf Black Edition.

Sul Corriere dell'Umbria del 24 novembre leggi i iMotori

Più letti oggi

il punto
del direttore