Che il buon senso prevalga in tutti

il punto del direttore

L'indice puntato e l'attacco alla stampa

10.09.2017 - 16:00

0

Un attacco alla stampa. Non ci sono altre spiegazioni o letture. I fatti sono fatti, il resto sono chiacchiere. Una testata, Libero in questo caso, ha subìto la "visita" di un signor hacker che si è introdotto nel sito bloccandolo per ore e ore. Non sono mancati insulti e minacce e a quanto risulta nella rivendicazione si è trattato della risposta di Anonplus a recenti prese di posizione su immigrati e malaria. Ma senza entrare nel merito, vanno citati altri due fatti. Il primo: i rappresentanti della categoria dei giornalisti (Ordine, Fnsi e blogger vari) si sono schierati contro il quotidiano di Vittorio Feltri (e anche contro Il Tempo) accusandolo di titoli da "caccia all'untore", addirittura ventilando esposti da presentare alla magistratura per istigazione all'ideologia nazifascista e per procurato allarme. Il secondo: sempre i rappresentanti della categoria si sono cimentati in una solidarietà di circostanza e di facciata l'altro ieri, il giorno dell'attacco informatico.
Bene, anzi male. Perché su questa vicenda due tre cose vanno dette, quanto meno per aprire una riflessione sul ruolo dell'informazione in questo Paese. Allora, si può essere non d'accordo e anche criticare titoli e articoli, ci mancherebbe altro, siamo in democrazia ma arrivare al punto di puntare l'indice con accuse pesantissime ce ne corre. Invocare il rispetto delle regole deontologiche dovrebbe valerenei confronti di tutti e non chiudere un occhio se a violarle è un organo amico o vicino. Questa è disonestà intellettuale, se non altro.
Poi, secondo aspetto, se si infrangono leggi esistono strumenti che vanno dalla rettifica alle vie legali, ma se a ergersi a paladini dell'informazione come se fossero i depositari assoluti della verità sono i rappresentanti di categoria allora c'è qualcosa che non torna.
Inoltre, se una testata, anche quella più lontana dalle nostre idee e dalla nostra sensibilità, viene attaccata la reazione più comprensibile sarebbe quella di una mobilitazione seria e massiccia e non comunicati con i distinguo.
Per non parlare dei pericoli della rete, quelli sì concreti, per la salute e il mercato dell'informazione. Se in un ambito come il web si può scrivere di tutto e di più, e senza rispetto e senza paletti perché si tratta di un vero e proprio far west tra fake news, hackeraggi e account fasulli, sarebbe molto meglio concentrare attenzione e impegno su questo anziché ridursi a una guerra tra poveri.
Insomma quello che è accaduto a Libero, al di là del perché è del percome, dovrebbe suonare come un campanello d'allarme per tutta la categoria, per chi la rappresenta, e soprattutto per i lettori o i telespettatori, che sono i consumatori finali. Un'informazione che perde tempo a punzecchiarsi, a farsi i dispettucci, invece di chiedersi e soprattutto rispondersi su quale futuro l'attende rischia di decretare la propria fine, suonando in anticipo il de profundis.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Black Friday, blitz Greenpeace in centro commerciale Roma

Black Friday, blitz Greenpeace in centro commerciale Roma

Roma, (askanews) - In concomitanza con il Black Friday, gli attivisti di Greenpeace sono entrati in azione a Roma presso EUROMA2, uno dei centri commerciali più grandi della Capitale, per protestare contro il consumismo eccessivo. Gli attivisti hanno condotto un azione dimostrativa, impersonando simbolicamente un Pianeta Terra letteralmente soffocato dallo spreco di oggetti di uso comune, ...

 
Falso allarme alla stazione metro Oxford Circus a Londra

Falso allarme alla stazione metro Oxford Circus a Londra

Londra, (askanews) - E' stato un "falso allarme" a far scattare le misure di sicurezza nella stazione della metropolitana di Londra, Oxford Circus, evacuata nel pomeriggio per un incidente, che inizialmente sembrava legato a un'azione terroristica. La stazione che serve la celebre via dello shopping, Oxford Street, è stata riaperta al pubblico dopo meno di due ore. Nei video postati in rete si ...

 
Forum Agenti, la fiera che crea il business tra agenti e aziende

Forum Agenti, la fiera che crea il business tra agenti e aziende

Milano (askanews) - Ospita molte aziende italiane, ma anche straniere, e tantissimi agenti. Forum Agenti è considerata la più grande fiera al mondo per gli agenti di commercio. In occasione della dodicesima edizione si è spostato per tre giorni, dal 23 al 25 novembre, al polo fieristico di Rho per soddisfare la sempre maggiore richiesta di partecipazione. Un evento in continua crescita, come ha ...

 
Egitto, Al Sisi: vogliono ostacolare la nostra lotta a terrorismo

Egitto, Al Sisi: vogliono ostacolare la nostra lotta a terrorismo

Il Cairo, (askanews) - Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha promesso di rispondere con "forza brutale" contro i miliziani che hanno massacrato almeno 235 persone in una moschea del Sinai durante la preghiera del venerdì. "L'Egitto sta combattendo il terrorismo a nome della regione e del mondo intero. Questa è la ragione per cui tutto quello che sta accadendo al momento è un tentativo di ...

 
"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Carbognano

"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Il prossimo appuntamento della Stagione 2017 2018 del Teatro Bianconi di Carbognano segna un grande ritorno e in grande stile. Sullo storico palcoscenico viterbese, domenica ...

21.11.2017

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri

Acquapendente

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri in concerto al Teatro Boni di Acquapendente. Domenica 26 novembre 2017, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la stagione ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017