Al voto 700 amministratori

Provinciali

Al voto 700 amministratori

16.09.2017 - 19:33

0

 E’ il giorno delle elezioni provinciali. Le seconde dopo la riforma Delrio, che ha svuotato questi enti, già abbastanza inutili, delle principali competenze. Le seconde di secondo livello, il che, lo diciamo per i profani, significa che non votano i comuni cittadini, bensì pochi “eletti”, nel senso letterale del termine: i circa 700 consiglieri dei 59 comuni della Tuscia (il sessantesimo, Valentano, è commissariato), sindaci inclusi. Un appuntamento che si celebrerà quindi nella totale indifferenza dei viterbesi, a uso e consumo dei soli addetti ai lavori, che ne trarranno, o sperano di trarne, indicazioni utili in vista di altri e ben più importanti appuntamenti elettorali (comunali a Viterbo, regionali e politiche). Un test, quindi, per misurare i rapporti di forza, non tanto tra gli schieramenti di centrosinistra e centrodestra, quanto dentro gli schieramenti. Si vota dalle 8 alle 20 nella sala Benedetti di Palazzo Gentili, e già questo potrebbe bastare a scoraggiare qualche amministratore periferico non particolarmente motivato (ma i vari big dei partiti sanno come motivarli).

Gli eletti-elettori si troveranno di fronte cinque urne di colore diverso, una per ogni classe demofrafica. Il voto è infatti ponderato in base alla popolazione del comune di cui un consigliere è rappresentante: il voto di un consigliere di Viterbo vale quindi molto di più di quello di un consigliere di Tessennano. La prima classe comprende i comuni da zero a 3.000 abitanti (sono 30) e il voto ponderato vale 0,50 punti. La seconda classe i comuni da 3.000 a 5.000 abitanti (sono 12) e il voto vale 1,02 punti. La terza i comuni da 5.000 a 10.000 abitanti (12) e il voto vale 2,77 punti. La quarta i comuni da 10.000 a 30.000 abitanti (4: Civita Castellana, Tarquinia, Vetralla e Montefiascone) e il voto vale 2.77 punti. La quinta e ultima è quella sopra i 30mila abitanti e riguarda il solo comune capoluogo: il voto di un consigliere vale 6.17 punti.

Due i candidati alla presidenza: il sindaco di Capranica Pietro Nocchi, sostenuto dal Pd e dai Moderati e riformisti, e quello di Bolsena, Paolo Equitani, sostenuto dal centrodestra. Tre le liste: Pd, Mori e quella del Centrodestra unito, l’unica che schiera solo dieci candidati contro i 12 delle altre due.

(servizio completo sul Corriere di Viterbo del 17 settembre 2017)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Argentina, proseguono le ricerche del sommergibile scomparso

Argentina, proseguono le ricerche del sommergibile scomparso

Buenos Aires (askanews) - Tutta l'Argentina con il fiato sospeso per la sorte del sommergibile scomparso. Purtroppo, la Marina militare di Buenos Aires ha smentito di avere ricevuto segnali dal "San Juan", il sottomarino con a bordo 44 uomini di equipaggio di cui si sono perse le tracce dal 15 novembre scorso. I segnali satellitari ricevuti nelle ultime 48 ore dalla Marina argentina non ...

 
Ostia, Raggi: 50% spiagge libere, giù il "lungomuro"

Ostia, Raggi: 50% spiagge libere, giù il "lungomuro"

Roma, (askanews) - Il 50% delle spiagge libere e l abbattimento del "lungomuro" di Ostia, a carico dei concessionari, con aree di rispetto intorno ai manufatti storici e un limite di 75% di spazio libero da rispettare in ogni stabilimento: sono la novità principali introdotte dal Piano di utilizzo degli arenili (Pua) presentato oggi pomeriggio in Campidoglio dalla sindaca di Roma Virginia Raggi. ...

 
Ema, Sala: dalla 2a votazione ci sono state vorticose telefonate

Ema, Sala: dalla 2a votazione ci sono state vorticose telefonate

Milano (askanews) - "Io penso che non l'abbiamo persa alla terza, alla terza è stata la fortuna ma nella seconda votazione si poteva capire un po' di più. È molto difficile dire oggi per chi ha votato chi prima ha votato per Barcellona, per esempio. Probabilmente si capirà o forse mai. È chiaro che la mia valutazione sarà un po' 'pro domo mia" ma è che la prima votazione ha fatto vedere il valore ...

 
Ema, Milano battuta da Amsterdam in un sorteggio beffardo

Ema, Milano battuta da Amsterdam in un sorteggio beffardo

Bruxelles (askanews) - La nuova sede dell'Ema, l'Agenzia europea del Farmaco sarà Amsterdam. La capitale olandese ha battuto al sorteggio Milano, in vantaggio in tutte le precedenti votazioni fino al ballottaggio, finito in pareggio. Circostanza che, nell'ultima votazione, svoltasi a margine del Consiglio degli Affari generali dell'Unione europea a Bruxelles, in Belgio, ha reso necessario il ...

 
Elisa Anzellotti balla con "Ludi Scaenici" e presenta il suo libro sulla storia della danza

Cultura

Elisa Anzellotti balla con "Ludi Scaenici" e presenta il suo libro sulla storia della danza

Si è svolto a Roma, nella prestigiosa cornice del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il concerto dei Ludi Scaenici, gruppo musicale che da decenni studia e diffonde la ...

18.11.2017

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

Gossip

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

La foto pubblicata dal periodico "Chi" è la prova provata che il rapporto fra Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri si sta sempre più saldando. Dopo che lei è andata a ...

14.11.2017

Frizzi è tornato a casa

Il fatto

Frizzi è tornato a casa

Fabrizio Frizzi ha lasciato l'ospedale. Lo stretto riserbo sulle condizioni di salute del conduttore colpito da malore il 24 ottobre continua, ma Carlo Conti, durante un ...

06.11.2017