Al voto 700 amministratori

Provinciali

Al voto 700 amministratori

16.09.2017 - 19:33

0

 E’ il giorno delle elezioni provinciali. Le seconde dopo la riforma Delrio, che ha svuotato questi enti, già abbastanza inutili, delle principali competenze. Le seconde di secondo livello, il che, lo diciamo per i profani, significa che non votano i comuni cittadini, bensì pochi “eletti”, nel senso letterale del termine: i circa 700 consiglieri dei 59 comuni della Tuscia (il sessantesimo, Valentano, è commissariato), sindaci inclusi. Un appuntamento che si celebrerà quindi nella totale indifferenza dei viterbesi, a uso e consumo dei soli addetti ai lavori, che ne trarranno, o sperano di trarne, indicazioni utili in vista di altri e ben più importanti appuntamenti elettorali (comunali a Viterbo, regionali e politiche). Un test, quindi, per misurare i rapporti di forza, non tanto tra gli schieramenti di centrosinistra e centrodestra, quanto dentro gli schieramenti. Si vota dalle 8 alle 20 nella sala Benedetti di Palazzo Gentili, e già questo potrebbe bastare a scoraggiare qualche amministratore periferico non particolarmente motivato (ma i vari big dei partiti sanno come motivarli).

Gli eletti-elettori si troveranno di fronte cinque urne di colore diverso, una per ogni classe demofrafica. Il voto è infatti ponderato in base alla popolazione del comune di cui un consigliere è rappresentante: il voto di un consigliere di Viterbo vale quindi molto di più di quello di un consigliere di Tessennano. La prima classe comprende i comuni da zero a 3.000 abitanti (sono 30) e il voto ponderato vale 0,50 punti. La seconda classe i comuni da 3.000 a 5.000 abitanti (sono 12) e il voto vale 1,02 punti. La terza i comuni da 5.000 a 10.000 abitanti (12) e il voto vale 2,77 punti. La quarta i comuni da 10.000 a 30.000 abitanti (4: Civita Castellana, Tarquinia, Vetralla e Montefiascone) e il voto vale 2.77 punti. La quinta e ultima è quella sopra i 30mila abitanti e riguarda il solo comune capoluogo: il voto di un consigliere vale 6.17 punti.

Due i candidati alla presidenza: il sindaco di Capranica Pietro Nocchi, sostenuto dal Pd e dai Moderati e riformisti, e quello di Bolsena, Paolo Equitani, sostenuto dal centrodestra. Tre le liste: Pd, Mori e quella del Centrodestra unito, l’unica che schiera solo dieci candidati contro i 12 delle altre due.

(servizio completo sul Corriere di Viterbo del 17 settembre 2017)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

L'ultimo è stato Bono Vox, scivolato durante il live allo United Center di Chicago. Ma le cadute recenti dei grandi del mondo dello spettacolo sono state tante. Eccone alcune, da Morandi, 'volato' giù dal palco, a Madonna, inciampata all'indietro durante la sua performance ai Brit Award.

 
Economia

Bnl al Wired Next Fest 2018

Luigi Maccallini, responsabile Comunicazione retail Bnl, racconta il progetto Bnl Explorer per spiegare come gestire la complessità in cui siamo immersi.

 
A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

San Pietroburgo, (askanews) - Conoscere Eurasia ha creato un modello di capacità nel dialogo sul business anche in periodo di sanzioni. Ed è riuscita a coinvolgere due nomi importanti del business europeo a Mosca. Parla Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia: "Io non vorrei essere molto presuntuoso. Sia Philippe Pegorier che Frank Schauff sono nel nostro comitato organizzativo e ...

 
Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

San Pietroburgo (Russia), (askanews) - Si chiude oggi il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, dopo giornate molto intense di incontri e una partecipazione internazionale per certi versi, sorprendente. La Russia di Vladimir Putin è apparsa tutt'altro che isolata. Parterre di altissimo profilo, a iniziare dal presidente francese Emmanuel Macron, oltre al premier giapponese Shinzo Abe ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018