Il derby va al Monterosi (0-2), ma la Flaminia tiene testa

Serie D

Il derby va al Monterosi (0-2), ma la Flaminia tiene testa

0

RETI; 32’ pt Pippi; 44’ st Piro

FLAMINIA (4-4-2): Lazzari - Quaglia, Locci, Tricoli (23’ st Cicino), Funari - Battaiotto, Crescenzo (28’ st Amico), Di Ventura, Lucchese (8’ st Cardillo) - Gori, Delgado. A disp. Cosimi, Paletta, Sbardella, Nolano, Amico, Onofri, Cinti All. Vigna

MONTEROSI (4-3-2-1): Mazzoleni - Matrone, Gasperini, Salvatori, Montesi - Buono, Matuzalem (18’ st Costantini), Manoni - Fanasca (10’ st Piro), Sivilla (39’ st Pero Nullo) - Pippi. A disp. Scarsella, Baylon, Tagliaferri, Costalunga, Palombi, Barone All. D’Antoni

ARBITRO: Vimercati di Cosenza

NOTE: ammoniti Battaiotto, Funari (FC); Manoni, Matrone, Pero Nullo (M). Espulsi al 45’ pt gli allenatori Vigna (F) e D’Antoni (M) per lite. Angoli: 4-0, spettatori 300 circa. 

Va al Monterosi un bel derby viterbese di serie D, con la squadra di D'Antoni più cinica, capace di punire una buona Flaminia nelle occasioni da rete capitate. La squadra di Vigna, dal canto suo, ha tenuto testa bene al più quotato avversario e il risultato, soprattutto nelle proporzioni, forse la penalizza, anche se in realtà Mazzoleni non ha mai dovuto compiere interventi risolutivi.

La gara si sblocca al 32', quando Pippi non perdona un'uscita mal calcolata di Lazzari, anticipandolo con un perfetto stacco di testa a centro area.

Il sigillo sulla vittoria lo mette nel finale il nuovo entrato Piro, che scavalca con un pallonetto il portiere avversario.

Da segnalare, nel corso del match, la doppia espulsione contemporanea dei due allenatori, Vigna e D'Antoni, che si sono messi a litigare tra di loro a bordo campo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...