Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 21:24

RONCIGLIONE

Anziano maltratta giovane moglie, acquisite le intercettazioni "fai da te"

Cambia targhe a due auto identiche, indagato imprenditore

 Sì al rito abbreviato e alla trascrizione delle intercettazioni “fai da te” depositate dall’anziano accusato di maltrattamenti dalla giovane moglie romena di 37 anni più giovane di lui. Si è aperto ieri davanti al gup Savina Poli il processo a carico dell’anziano che lo scorso anno fu allontanato da casa dopo le denunce presentate dalla donna. L’uomo deve rispondere di maltrattamenti in famiglia. I suoi legali già da tempo avevano presentato la richiesta di rito abbreviato condizionata alla trascrizione di alcune registrazioni, captate “artigianalmente” dall’uomo, nelle quali emergerebbe che le accuse della donna non stanno in piedi. Anzi, da quelle intercettazioni si capirebbe che la donna ha una relazione con un connazionale, lo stesso uomo che ha testimoniato contro l’imputato affermando che l’anziano avrebbe chiesto il suo aiuto per uccidere e far sparire il corpo della giovane moglie. Il gup ha accolto la richiesta di rito abbreviato disponendo la trascrizione delle parti di interesse probatorio delle registrazioni depositate. Lo scorso anno, quando l’uomo fu allontanato dalla sua abitazione di Ronciglione, balzo agli onori della cronaca perché minacciò di darsi fuoco.

Più letti oggi

il punto
del direttore