Trattative blindate per Villa Ilvana, ma c’è una schiarita all’orizzonte

Villa Ilvana

Montalto di Castro

Trattative blindate per Villa Ilvana, ma c’è una schiarita all’orizzonte

0

Una storia lunga ed impervia, che non è ancora arrivata a conclusione, quella della casa di riposo Villa Ilvana, che dalla fine di novembre è stata oggetto di diversi sopralluoghi da parte delle autorità.

Polizia locale, carabinieri, Nas, Guardia di finanza e servizi sociali, sono intervenuti più volte per controllare (LEGGIuna situazione di difficile risoluzione, sia dal punto di vista della gestione che dal punto di vista economico.

Una situazione di morosità pendente su De Angelis, presidente della Fondazione Omnia Onlus, che ha intaccato il regolare svolgimento dell’attività, poiché molte figure professionali di riferimento hanno lasciato la struttura.

La cooperativa Sani Assistance, che al momento è ancora impiegata presso la casa di riposo e ne gestisce il servizio, sembrava essere decisa a lasciare l’incarico, tanto da avere ritirato il personale per qualche ora lo scorso 1˚ dicembre, ma a seguito dell’intervento del sindaco Sergio Caci, accompagnato dalle autorità, Alessandro Leone, presidente della Sani Assistance, ha richiamato il personale.

Blindatissime le trattative che in questi giorni stanno impegnando De Angelis, Rino Modestia, presidente della Omnia servizi srl, il primo cittadino Sergio Caci e Alessandro Leone. Oggetto della negoziazione una soluzione che non vada ad intaccare nessuno degli interessi coinvolti in questo contesto: il bene dei pazienti e delle famiglie, la delicata situazione morosa di Fondazione e l’attività della cooperativa Sani Assistance.

(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 6 dicembre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...