Trattative blindate per Villa Ilvana, ma c’è una schiarita all’orizzonte

Villa Ilvana

Montalto di Castro

Trattative blindate per Villa Ilvana, ma c’è una schiarita all’orizzonte

06.12.2016 - 17:13

0

Una storia lunga ed impervia, che non è ancora arrivata a conclusione, quella della casa di riposo Villa Ilvana, che dalla fine di novembre è stata oggetto di diversi sopralluoghi da parte delle autorità.

Polizia locale, carabinieri, Nas, Guardia di finanza e servizi sociali, sono intervenuti più volte per controllare (LEGGIuna situazione di difficile risoluzione, sia dal punto di vista della gestione che dal punto di vista economico.

Una situazione di morosità pendente su De Angelis, presidente della Fondazione Omnia Onlus, che ha intaccato il regolare svolgimento dell’attività, poiché molte figure professionali di riferimento hanno lasciato la struttura.

La cooperativa Sani Assistance, che al momento è ancora impiegata presso la casa di riposo e ne gestisce il servizio, sembrava essere decisa a lasciare l’incarico, tanto da avere ritirato il personale per qualche ora lo scorso 1˚ dicembre, ma a seguito dell’intervento del sindaco Sergio Caci, accompagnato dalle autorità, Alessandro Leone, presidente della Sani Assistance, ha richiamato il personale.

Blindatissime le trattative che in questi giorni stanno impegnando De Angelis, Rino Modestia, presidente della Omnia servizi srl, il primo cittadino Sergio Caci e Alessandro Leone. Oggetto della negoziazione una soluzione che non vada ad intaccare nessuno degli interessi coinvolti in questo contesto: il bene dei pazienti e delle famiglie, la delicata situazione morosa di Fondazione e l’attività della cooperativa Sani Assistance.

(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 6 dicembre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Argentina, le nonne di Plaza de Mayo trovano il desaparecido 122

Argentina, le nonne di Plaza de Mayo trovano il desaparecido 122

Buenos Aires, (askanews) - Le nonne di Plaza de Mayo hanno trovato il disperso numero 122. Si tratta di un bambino nato nel 1977 in un carcere clandestino e subito portato via dai genitori per essere affidato a una famiglia ben inserita nel regime. Ad annunciare la notizia è stata Estela del Carlotto, presidente dell'associazione delle "abuelas", le nonne che da decenni cercano di ricomporre le ...

 
Turchia, arrestati oltre 1.000 "sostenitori" di Gulen

Turchia, arrestati oltre 1.000 "sostenitori" di Gulen

Istanbul (askanews) - Le autorità turche hanno confermato l'arresto di oltre 1.000 persone sospettate di appartenere al movimento del predicatore Fethullah G len, accusato dal presidente Recep Tayyip Erdogan di essere il mandante del fallito golpe dello scorso anno: lo ha detto oggi il ministro dell'Interno S leyman Soylu. L'operazione di polizia è stata lanciata questa notte in 81 province. 1....

 
Eliseo 2017, Macron nelle roccaforti della Le Pen: partita aperta

Eliseo 2017, Macron nelle roccaforti della Le Pen: partita aperta

Parigi (askanews) - La partita non è ancora vinta. Emmanuel Macron non aveva bisogno della messa in guardia del presidente uscente Francois Hollande per sapere che in vista del decisivo turno di ballottaggio per le presidenziali francesi non sono ammessi cali di tensione. Pur confortato da sondaggi che lo danno vincente al secondo turno con il 62-64% delle intenzioni di voto e accusato da varie ...

 
Los Angeles inaugura il La La Land Day con una danza in volo
IL VIDEO

Los Angeles inaugura il La La Land Day con una danza in volo

Roma, (askanews) - Los Angeles ha dichiarato il 25 aprile il "La La Land Day" per rendere omaggio al musical premio Oscar ambientato in città. Un gruppo di ballerini ha realizzato una coreografia volante sulla facciata del municipio, a diverse decine di metri d'altezza, alla presenza del regista Damien Chazelle (già autore di "Whiplash"), del compositore della colonna sonora Justin Hurwitz e di ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Caprarola

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Domenica 2 aprile come ogni prima domenica del mese l'ingresso allo splendido Palazzo Farnese di Caprarola era gratuito e aperto a tutti. Una ghiotta occasione per ammirarne le ...