Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 22:24

Viterbo

Maestri licenziati: appello al prefetto Piermatti

Maestri licenziati: appello al prefetto Piermatti

Tatarella (Flc Cgil)

Una richiesta di incontro urgente “per ricercare soluzioni che evitino l’insorgere di numerosi contenziosi e conflitti”.

Dopo Cisl e Uil, sulla vicenda dei maestri licenziati perché sprovvisti di titolo idoneo (LEGGI) (nell’interpretazione del provveditorato il diploma di maturità linguistica sperimentale rilasciato dall’istituto Santa Rosa non è equipollente a quello magistrale LEGGI LA POSIZIONE DEL PROVVEDITORE), scende in campo anche la Cgil, che invoca l’intervento del prefetto Rita Piermatti in merito a un provvedimento, i licenziamenti appunto, che il segretario generale della Flc di Civitavecchia, Roma Nord e Viterbo, Alessandro Tatarella, giudica “devastante”.

Nella lettera inviata alla Piermatti, Tatarella fa presente, tra l'altro, come, "dietro un provvedimento così asettico e devastante”, ci siano lavoratori e lavoratrici che dopo anni di impegno e professionalità vengono licenziati improvvisamente ed
estromessi dal loro ruolo educativo, “creando fortissimi disagi anche a tutta la comunità scolastica”.


(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 27 novembre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Più letti oggi

il punto
del direttore