Villa Ilvana, protestano i familiari degli ospiti. Sopralluogo dei Nas

La protesta dei familiari degli ospiti

Montalto di Castro

Villa Ilvana, protestano i familiari degli ospiti. Sopralluogo dei Nas

26.11.2016 - 09:50

0

Sembrano non terminare i problemi presso la casa di riposo di Villa Ilvana, dove i parenti dei degenti denunciano un servizio inadeguato alla rette mensile versate e alle esigenze dei degenti.

Nella mattinata di giovedì, 24 novembre 2016, c'è stato l'intervento da parte dei carabinieri, del personale Asl e dei Nas di Viterbo, per accertare la situazione in cui versa la casa di riposo, nella quale lavorano attualmente sette Oss, cinque infermiere, una caposala, un fisioterapista e un cuoco.

I continui cambiamenti di gestione del personale, che hanno caratterizzato la recente attività della struttura, sono stati motivo di tensione tra le famiglie dei pazienti e il presidente della Omnia Onlus, Paolo De Angelis.

“Siamo molto preoccupati - hanno detto i parenti dei degenti - per la situazione in cui versano i nostri cari, che si devono confrontare continuamente con personale nuovo, che non è al corrente delle corrette somministrazioni di medicinali. Motivo per cui spesso ci capita di dover venire di corsa a causa di un malore accusato da un parente per non aver preso la corretta terapia al momento giusto. Inoltre mancano oggi anche alcune figure professionali previste per legge, come il fisioterapista, il terapista occupazionale e l'assistente sociale".

Il presidente della fondazione Omnia Onlus dichiara il mancato versamento di parte della retta mensile di alcuni clienti.

“Da circa tre mesi la fondazione Omnia vanta un credito di 27mila euro poiché su 26 degenti ospiti nella struttura, 7 non pagano per intero la quota. Una situazione che porta un concatenarsi di insolvenze da parte sia della Omnia Onlus, che non può anticipare soldi, che della cooperativa stessa nei confronti dei dipendenti”.

La situazione non risulta essere migliore sul fronte dei rapporti tra De Angelis e il Comune di Montalto di Castro che vanta un credito di centinaia di migliaia di euro, sia per la riscossione dei canoni d'affitto, che per il servizio idrico.

L'amministrazione comunale è parte attiva presso il tribunale contro la fondazione - ha fatto sapere il sindaco Sergio Caci - che ha in gestione la casa di riposo. Sia io che gli uffici siamo in costante contatto con la struttura per evitare che gli ospiti subiscano disagi e disservizi".

(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 26 novembre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Ischia (askanews) - Un salvataggio lungo e difficoltoso. Luca Cari, responsabile della comunicazione emergenza dei Vigili del fuoco, racconta come sono stati estratti dalle macerie e riportati alla vita i tre fratellini sepolti per ore sotto la loro casa crollata dopo una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 a Ischia. "Il lavoro è lunghissimo si è trattato di rompere pezzo a pezzo il solaio di ...

 
Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Ischia (askanews) - Ad Ischia ci sono 600 case abusive con ordine definitivo di abbattimento e 27 mila pratiche di condono presentate in occasione di tre sanatorie nazionali. Una situazione, fotografata da Legmabiente, che ha aumentato gli effetti della scossa di magnitudo 4.0 sull'isola, insieme alla particolare struttura morfologica del territorio. Ma gli ischitani reagiscono con rabbia ad ...

 
"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

Roma (askanews) - Martin Scorsese lo ha definito "bello e commovente": "A Ciambra" di Jonas Carpignano, nei cinema dal 31 agosto, è ambientato nel quartiere di Gioia Tauro dove vivono da circa trent'anni molte famiglie rom. Carpignano è entrato in contatto con una di loro, gli Amato, e li ha convinti a diventare protagonisti e interpreti del suo film. Al centro del racconto il giovane Pio e il ...

 
Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Ischia (askanews) - "Sono vivo, state tranquilli". Sono queste le prime parole di uno dei tre fratelli estratti vivi dalle macerie della loro casa a Ischia, come racconta Monica Impagliazzo, una anestesista-rianimatrice del Fatebenefratelli di Milano che ha assistito in prima persona al salvataggio di Ciro, il più grande dei tre. Era "un po' più indebolito, provato - ha raccontato - è quello che ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

Montalto di Castro

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

«Tra qualche anno Vulci sarà il Festival più bello d'Italia». Lo ha detto Fabrizio Moro, domenica 13 agosto 2017, all'ultimo appuntamento in programma del Vulci Music Fest, ...

17.08.2017