Acquapendente

Acquapendente

Degenera lite tra i rifugiati, coltellate al centro d'accoglienza

30.10.2016 - 08:42

0

Una discussione per motivi religiosi tra un immigrato di fede cristiana e un musulmano che sarebbe degenerata. Un coltello da cucina che sarebbe stato impugnato da uno dei due contendenti e sferrato contro l’altro. L’arrivo sul posto di alcune ambulanze e di numerose auto dei carabinieri, si parla addirittura di sette.

Ad Acquapendente da due giorni non si parla d’altro. Non si parla che dell’accoltellamento che sarebbe avvenuto la sera di giovedì 27 ottobre 2016, intorno alle 21, all’interno dell'albergo Aquila d'oro, che ospita un centro di accoglienza per rifugiati.

Non è chiaro se la lite abbia interessato anche qualcuno altro dei circa 80 ospiti della struttura. Pare invece che abbia coinvolto un operatore, un mediatore culturale, intervenuto forse nel tentativo di separare i due facinorosi, uno dei quali sarebbe stato ubriaco. Parliamo di voci perché ufficialmente nulla è trapelato. Tanto che su Facebook gli aquesiani si interrogano proprio sull’assenza di informazioni, come se L’Aquila d’oro fosse una specie di “area 51”, di zona extraterritoriale sotto il controllo del ministero dell’Interno.

Di sicuro c’è che l’andirivieni sulla Cassia e i lampeggianti sono stati notati da molti. E di sicuro c’è anche che, da Civita Castellana a Viterbo, da Acquapendente a Blera, l’allarme per la presenza o l’arrivo dei rifugiati in questi giorni sono di nuovo alle stelle.

Ventiquattro sono i rifugiati attesi a breve a Civitella Cesi, frazione blerana di 200 persone, dove venerdì sera nell’ex scuola si è svolta una tesa assemblea cittadina, alla presenza del sindaco Elena Tolomei. Pressoché unanime la contrarietà espressa dai presenti all’arrivo dei migranti in un ex agriturismo, anche se dovrebbe trattarsi solo di donne e bambini.


(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 30 ottobre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Parigi (askanews) - La Francia si presenta alle urne per l'elezione del nuovo presidente con l'incubo incombente del terrorismo islamista e nel segno dell'incertezza. Mentre il voto per il primo turno ha già avuto inizio all'estero, con St. Pierre e Miquelon che hanno dato il via alle elezioni alle 8 del mattino locali, precedendo Guyana e Antille, l'esito finale resta più che mai incerto. ...

 
Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Napoli (askanews) - Al convegno "Black Box" svoltosi a Napoli il 22 aprile 2017 con il patrocinio del Comune, si è parlato di "scatola nera", un congegno elettronico che non viaggia più solo sugli aerei ma sempre più spesso anche sulle auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che registra una grande quantità di dati sulla condotta e lo stile di guida di un assicurato, uno strumento utile per ...

 
Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Il Cairo (askanews) - In queste drammatiche immagini, la realtà di una guerra feroce e senza esclusione di colpi. Nel video postato in rete da attivisti dell'opposizione egiziana si vedono soldati in divisa che uccidono a sangue freddo persone disarmate per poi inscenare una falsa ricostruzione al fine di far credere che le vittime siano morte in combattimento. Le esecuzioni sommarie sarebbero ...

 
Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Caprarola

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Domenica 2 aprile come ogni prima domenica del mese l'ingresso allo splendido Palazzo Farnese di Caprarola era gratuito e aperto a tutti. Una ghiotta occasione per ammirarne le ...

Raffaella Fico: "Sposerò Alessandro Moggi"

Annuncio a sorpresa

Raffaella Fico: "Sposerò Alessandro Moggi"

“Ci siamo fidanzati 11 mesi fa ma il nostro è stato davvero amore a prima vista e Alessandro mi ha chiesto di sposarlo dopo appena due mesi che uscivamo insieme”. Lo ha rivelato ...