Inchiesta appalti e telefonate a luci rosse: è sempre più giallo

Acquapendente

Inchiesta appalti e telefonate a luci rosse: è sempre più giallo

29.10.2016 - 10:29

0

E’ sempre più giallo sulla notizia, data da una testata on line, secondo la quale all’interno delle intercettazioni telefoniche dell’inchiesta sui presunti appalti truccati ad Acquapendente esisterebbero conversazioni a luci rosse tra un non meglio identificato politico e una sua amante. Di esse non esiste infatti traccia nelle carte ufficiali in mano ai legali. Come spiega l’avvocato Valentini - difensore di Galli, Friggi e Bonamici - “si tratta di una circostanza del tutto sconosciuta. Personalmente, ho chiesto chiarimenti ai pubblici ministeri, ma anche da parte loro è stata ribadito che non c’è nulla di nulla”.

Notizia allora inventata di sana pianta? “Trovo alquanto strano - prosegue Valentini - che un giornalista possa lavorare con tanta fantasia”. “Sarebbe gravissimo - aggiunge - se qualche inquirente avesse intercettato telefonate sessuali e, pur non avendole inserite nei fascicoli in quanto non attinenti all’indagine, sia andato a raccontarle. Personalmente, non credo neppure a quest’ultima eventualità, ma delle riflessioni vanno necessariamente fatte”.

Insomma, in teoria queste presunte intercettazioni “calde” potrebbero essere avvenute, ma non dovevano né potevano essere messe agli atti: non è consentito dalla legge. La stessa legge però vieta anche ai pubblici ufficiali che si occupano dell’ascolto e della trascrizione di raccontare in giro eventuali notizie di cui vengono a conoscenza e che non hanno rilevanza penale. “Motivo per cui - è il ragionamento di Valentini - bisogna andare in fondo a questa storia. Ripeto, non credo che qualcuno abbia raccontato qualcosa, ma si tratta di una mia convinzione e basta. A questo punto è necessario averne certezza”.

Nel frattempo Valentini fa sapere che sono state fissate per il 3 novembre 2016 le udienze del riesame sia per i sequestri effettuati, e in questo caso la competenza è in capo ai giudici di Viterbo, sia per quanto riguarda gli arresti: qui dovrà decidere Roma.

Fanno infine discutere sui social le considerazioni del segretario provinciale del Pd Andrea Egidi, secondo il quale la pubblicazione degli atti dell’inchiesta da parte dei giornali farebbe ravvisare una sorta di gogna mediatica ai danni degli ex amministratori finiti nell’indagine. “Persone - dice Egidi, riferendosi all’ex sindaco aquesiano - di provata moralità, che non si meritano questo trattamento”.

(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 29 ottobre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Belen super sexy in lingerie, boom su Instagram

Belen super sexy in lingerie, boom su Instagram

Fa il boom su Instagram il video in cui Belen accenna qualche passo di danza, in lingerie, sulle note di Despasito. Sono quasi un milione le visualizzazioni per il filmato postato dalla stessa showgirl che ancheggia in modo molto sensuale.

 
Elton John ha rischiato di morire
Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la settimana scorsa sul volo di ritorno da Santiago del Cile. Ricoverato in terapia intensiva a Londra l'artista, 70 anni, ora sta meglio ed è a casa, ma ha dovuto annullare un paio di concerti negli Stati Uniti. Il ritorno ...

 
Addio bottigliette, arriva Ooho l'acqua in capsula

Addio bottigliette, arriva Ooho l'acqua in capsula

Un futuro senza bottigliette di plastica è possibile secondo gli ingegneri e i ricercatori di Skipping Rocks Lab che hanno brevettato Ooho, delle sfere commestibili che somigliano a gocce d'acqua.

 
Damien Hirst a Venezia: tutto è vero, anche il contrario

Damien Hirst a Venezia: tutto è vero, anche il contrario

Venezia (askanews) - C'era una volta. Comincia così, come le favole e come i miti, la storia dell'ultimo, enorme progetto di Damien Hirst, maestosamente svelato a Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Venezia, la città che unisce il drammatico fascino di un impossibile mondo di bellezza decadente e l'autorigenerante energia dell'arte contemporanea, naturalmente impersonata dalla Biennale. ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Caprarola

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Domenica 2 aprile come ogni prima domenica del mese l'ingresso allo splendido Palazzo Farnese di Caprarola era gratuito e aperto a tutti. Una ghiotta occasione per ammirarne le ...