Si indaga sulla rete di rapporti tra funzionari, imprenditori e politici

Acquapendente

Si indaga sulla rete di rapporti tra funzionari, imprenditori e politici

24.10.2016 - 10:08

0

Una fitta rete di rapporti tra dirigenti pubblici, imprenditori e politica, quella che gli inquirenti stanno cercando di decifrare con l’inchiesta Vox populi, nell’ambito della quale sono finiti in carcere, la settimana scorsa, il responsabile dell’ufficio tecnico di Acquapendente Vincenzo Palumbo, il suo predecessore ora in pensione Ferrero Friggi, il funzionario della Regione Giorgio Maggi e i due costruttori Fabrizio Galli e Marco Bonamici.

Una gelatina, si potrebbe pure definire, fatta talvolta anche di cene e pranzi. Come quella volta in cui a pranzo, in un agriturismo di Galli, avrebbe partecipato insieme a Friggi il consigliere regionale Enrico Panunzi. Nei giorni successivi Friggi chiamò Palumbo per sollecitargli l’indizione del bando e consigliargli una procedura ristretta ad inviti, privilegiando le aziende locali che non avrebbero dato problemi.

Sette, oltre a quello noto, i filoni di indagine (LEGGI), come si evince dall’ordinanza di custodia cautelare: tre sono del 2014, tre del 2015 e uno del 2016. Per quanto riguarda quest’ultimo, si apprende che sono stati effettuati sequestri anche nei giorni scorsi, o meglio la mattina stessa in cui sono stati eseguiti gli arresti: infatti, a Fabrizio Galli sono stati portati via anche documenti su fatti diversi da quelli per i quali è stato spiccato il mandato di cattura (fascicolo del 2014).

La stessa cosa è avvenuta al Comune di Acquapendente. Ma, a parte ciò, poco si sa dell’attività investigativa vera e propria, dell’oggetto specifico delle indagini, degli enti e delle persone coinvolte. Le quali tuttavia potrebbero essere numerosissime (LEGGI).

Sembra che un faro piuttosto potente sia stato acceso dai pubblici ministeri e dalla Guardia forestale sui lavori cosiddetti “di somma urgenza”, affidati sia tramite gara, sia senza, laddove, in quest’ultimo caso, pur se previsto dalla legge, non sarebbe in realtà esistita la necessità di adottare questa particolare procedura.

Gli investigatori cercano dunque di ricostruire tutti i passaggi di denaro.

(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 23 ottobre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
Cannes, Robert Pattinson criminale in fuga nel film "Good Time"

Cannes, Robert Pattinson criminale in fuga nel film "Good Time"

Roma, (askanews) - L'attore britannico Robert Pattinson torna a Cannes per presentare "Good Time", il nuovo film girato in 35mm dei fratelli registi indipendenti Josh e Benny Safdie, nel quale interpreta Connie, un giovane criminale che cerca di far evadere il fratello di prigione. "La sceneggiatura ha attraversato molte e diverse incarnazioni nei mesi, mesi, mesi... - ha detto Pattinson - penso ...

 
Faccia a faccia tra Macron e Trump al vertice Nato in Belgio

Faccia a faccia tra Macron e Trump al vertice Nato in Belgio

Bruxelles (askanews) - Primo faccia a faccia, al summit Nato di Bruxelles, in Belgio, tra il neo presidente francese, Emmanuel Macron e il presidente americano, Donald Trump che ha fatto i complimenti al capo di Stato francese per la "campagna elettorale incredibile" e "la vittoria eccezionale. Trump ha accolto Macron all'ambasciata statunitense a Bruxelles dove i due si trovano per il vertice ...

 
Una mostra per celebrare Monachesi, scultore della ceramica

Viterbo

Una mostra per celebrare Monachesi, scultore della ceramica

Nel 2017 ricorre il quarantennale di attività dello scultore Riccardo Monachesi: è infatti del 1977 la firma della sua prima scultura. Per celebrare questa importante ...

24.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

Viterbo

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017

Mariano Di Vaio, canzone da hit

Il fatto

Mariano Di Vaio, canzone da hit

Mariano Di Vaio festeggia il suo 28esimo compleanno con un autentico fuoco d’artificio: lancia la sua prima canzone che si intitola "Wait for me", di cui è autore e ...

09.05.2017