Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 22:24

Montalto di Castro

Accusati di aver fatto prostituire una ragazzina di 12 anni

Accusati di aver fatto prostituire una ragazzina di 12 anni

A fine mese del mese di ottobre 2016 il gip del tribunale di Roma deciderà se mandare in archivio l’indagine a carico di due operai romeni, residenti nella zona di Montalto di Castro, accusati di aver abusato e di aver fatto prostituire la figlia di un loro collega di lavoro.

Dopo un’inchiesta tortuosa - resa ancora più diffile dalla difficoltà nell’inviare gli atti ai due indagati - i magistrati titolari del fascicolo hanno chiesto l’archiviazione.

Ma contro la fine dell’inchiesta si è opposta la famiglia della ragazza - che all’epoca dei fatti aveva solo 12 anni - che ha presentato opposizione tramite l’avvocato Matteo Moriggi. Ora il gip si deve pronunciare, ma la decisione è già slittata due volte per i noti problemi nelle notifiche ai due operai.

Il fascicolo era arrivato a Roma perché tra le ipotesi di reato c’è appunto anche lo sfruttamento della prostituzione minorile che è di competenza della direzione distrettuale antimafia. I fatti sarebbero avvenuti nel litorale viterbese dove da anni si è radicata la famiglia della ragazza, proveniente dall’Est Europa.


(Servizio completo sul Corriere di Viterbo del 3 ottobre 2016 - COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)

Più letti oggi

il punto
del direttore