Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 22:24

acquapendente

Si alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Boni

Alessandro Benvenuti

Da Alessandro Benvenuti (nella foto) a Tiziana Foschi, passando per Cinzia Leone e Paola Minaccioni. E’ un cartellone di tutto rispetto quello che verrà presentato domenica 18 ottobre (ore 17,30) al Teatro Boni di Acquapendente nel corso di uno spettacolo-evento, al quale parteciperanno tra gli altri gli stessi Benvenuti e Foschi, che sarà anche madrina della serata. A condurre sarà l’attrice Maddalena Rizzi, anch’essa in cartellone (per il programma completo www.teatroboni.it).

Una stagione che si conferma all’altezza della precedente e che vuole ripetere i grandi numeri dello scorso anno, quando, oltre a far registrare in più di un’occasione il tutto esaurito, il Boni si è affermato come una delle realtà culturali più vivaci del territorio, richiamando spettatori dal Viterbese e dalle vicine Umbria e Toscana. Gli spettacoli inizieranno domenica 25 ottobre per concludersi all’inizio di aprile. La prima è affidata alla, Compagnia Stabile Assai, formata da detenuti (alcuni dei quali in semilibertà) di Rebibbia: portano in scena “La verità nell’ombra”, adattamento teatrale del celebre processo di Viterbo al luogotenente di Salvatore Giuliano, Gaspare Pisciotta. Lo spettacolo, tra l’altro, è stato scritto da Patrizio Pacioni che è di origine viterbese.

“Dopo il successo di pubblico e di critica - afferma il direttore artistico Sandro Nardi - che ha consacrato il Teatro Boni come un importante e stimolante luogo di cultura, parte la seconda stagione da me diretta, una stagione che non sarà da meno della precedente. Abbiamo messo insieme un cartellone emozionante, coinvolgente e sorprendente, dove saranno protagoniste la prosa classica e contemporanea, la danza e la musica. Ci saranno infatti importanti attori del panorama teatrale italiano che coinvolgeranno sicuramente il pubblico”.

Continua inoltre la rassegna “Natale a teatro” con il circo-teatro, i clown, i giocolieri e gli acrobati e sarà dato spazio alla danza contemporanea, capace di condurre lo spettatore in un mondo dove il corpo parla, narra e si racconta.

“Non potevamo certo dimenticarci della musica - prosegue Nardi - con virtuosissimi musicisti, eclettici ed istrionici, che hanno accettato di esibirsi “senza luce” per aderire alla Giornata del risparmio energetico promossa dal programma di Radiodue Caterpillar. Ma i il vero protagonista sarò sempre il nostro pubblico, attento e consapevole che, ne siamo certi, anche in questa stagione avrà voglia di divertirsi, di pensare e di sognare all’interno di questa splendida cornice”.

La stagione si divide in due programmazioni, una di professionisti e la seconda del “teatro di base” (amatoriale) che porta il nome di “Altro teatro” (5 appuntamenti tra musica e teatro). Tra gli eventi speciali da segnalare il concerto di venerdì 12 febbraio e l’appuntamento l’8 marzo con la festa della donna. Promozione speciale fino al 25 ottobre: per chi acquista l’abbonamento il prezzo è di 130 euro che comprende l’ingresso a 13 spettacoli.

Più letti oggi

il punto
del direttore