michele cucuzza bianco e nero

L'allarmante deriva ultrà

14.04.2017 - 15:12

0

Tifosi ultrà sempre più scatenati senza la dovuta attenzione e preoccupazione. La denuncia è partita mesi fa dall'Associazione di categoria presieduta da Damiano Tommasi e dalla Lega Pro. Con una novità inquietante: la violenza adesso è rivolta direttamente sui giocatori. Una deriva particolarmente allarmante nelle serie minori. Ne sa qualcosa Gigi Moschetto, 29 anni, da qualche mese portiere del Molfetta dopo aver militato nella primavera del Grosseto, in diverse squadre pugliesi della C, della D e dell'eccellenza, aggredito sotto casa due settimane fa nella città della sua squadra da un gruppo di individui con il volto coperto, dopo che aveva incassato 4 gol, costati la sconfitta (per una rete) nel derby locale con il Trani. Bilancio per l'atleta: ricovero in ospedale, frattura al naso (sarà necessario operarlo una seconda volta per permettergli di tornare a respirare da entrambe le narici), ematomi al cranio e all'orecchio, traumi e contusioni sparse, addio definitivo al calcio. 'È successo sotto casa, la sera dopo la sconfitta' è il film dell'agguato che a Gigi torna in mente senza sosta. 'Qualcuno, incappucciato, mi chiede: sei tu Moschetto? Neanche il tempo di rispondere e mi arriva un pugno terribile all'orecchio sinistro. Cado a terra, sento i calci sul corpo, mi trascino per una ventina di metri fino a quando non perdo i sensi. Mi sono svegliato dolorante in ospedale, la mia fidanzata in lacrime che mi stringeva le mani'. La solidarietà non è mancata: 'tantissima gente, anche sconosciuti, da tutta Italia mi hanno incoraggiato su Facebook. Ringrazio Tommasi che mi ha telefonato.' Per l'aggressione è stato denunciato un ultrà di 41 anni: 'la giustizia indaghi, da cristiano provo solo pietà per chi mi ha ridotto così. La violenza non ha nulla a che vedere con lo sport'.
Sacrosanto ribadirlo, ma l'aria che tira è un'altra, soprattutto in Lega Pro. Prima le aggressioni nei confronti dei calciatori di Ancona, Catanzaro e Matera, poi - il mese scorso - un gravissimo episodio contro quelli del Taranto: una trentina di persone incappucciate hanno invaso il campo durante l'allenamento aggredendo i giocatori con schiaffi e pugni e minacciandoli con mazze e coltelli. 'Si è toccato il fondo, le contestazioni dei tifosi ci sono sempre state ma in 15 anni sui campi non avevo mai visto niente del genere. Sono scioccato. Soprattutto tra i dilettanti si è poco tutelati'. Moschetto punta il dito anche sui comportamenti delle società nei confronti delle frange più estreme delle tifoserie: 'il giorno dopo la sconfitta con il Trani, l'A.S.Barletta aveva deciso di annullare i nostri allenamenti annunciando che la partita successiva l'avremmo giocata in maglia blu e non con i nostri colori sociali bianco-rossi: un'umiliazione nei nostri confronti per la sconfitta subìta ma anche un grave errore che ha finito per incoraggiare gli ultrà più scatenati. Nei confronti dei giocatori meno meritevoli, le società usino le multe o l'esclusione dalla rosa: guai invece a rendere pubblico il biasimo, i violenti se ne fanno un alibi'. Gigi non ha dubbi sul proprio futuro: 'lascio, è definitivo. Il calcio per me non esiste più: mi auguro che la mia scelta serva a far riflettere tutti gli ultrà d'Italia, che i violenti vengano allontanati e il calcio torni ad essere spettacolo, divertimento per le famiglie, al di là del risultato. La vita è un'altra cosa. La mia la ricostruirò pian piano: prima tappa, il matrimonio, a settembre'. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Immigrazione, Tusk e Juncker chiedono ai leader Ue più risorse

Immigrazione, Tusk e Juncker chiedono ai leader Ue più risorse

Bruxelles (askanews) - Durante il Consiglio europeo a Bruxelles, il presidente Donald Tusk ha elogiato l'impegno dell'Italia nell'arginare i flussi migratori, una situazione che sta migliorando, e ha chiesto ai leader degli Stati Ue più fondi per i prossimi anni. "L'Italia ci aiuta, e noi dobbiamo fare altrettanto con l'Italia", ha detto Tusk. Anche il presidente della Commissione europea, ...

 
Vertice Ue, Tusk: nessuno spazio per intervento Ue in Catalogna

Vertice Ue, Tusk: nessuno spazio per intervento Ue in Catalogna

Bruxelles (askanews) - Non esiste "alcuno spazio" per un intervento dell'Unione Europea nella crisi politica catalana: lo ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, in una conferenza stampa tenuta in occasione dell'apertura del vertice dei 27 a Bruxelles. "La nostra posizione, delle istituzione e degli stati membri, è chiara, formalmente non vi è alcuno spazio per un ...

 
L'altra faccia delll'America: tre mostre politiche su Chicago

L'altra faccia delll'America: tre mostre politiche su Chicago

Milano (askanews) - L'altra faccia del sogno artistico del Novecento americano. Seguendo i percorsi mai banali del suo curatore Germano Celant, Fondazione Prada presenta nella sua sede di Milano un trittico di mostre concentrate su Chicago, dopo aver esplorato Los Angeles con le mostre su William Copley e i Kienholz, che restituiscono il senso delle cosiddette "second cities" americane. E dunque ...

 
ABB: studenti in fabbrica per vedere il lavoro del futuro

ABB: studenti in fabbrica per vedere il lavoro del futuro

Dalmine (askanews) - Una giornata in fabbrica per lanciare uno sguardo sui lavori e le tendenze tecnologiche e produttive dell'immediato futuro. E' il Secondary Technical School Day - o STS Day - organizzato a Dalmine da ABB: una giornata di studio e incontri dedicata ai ragazzi degli istituti tecnici della provincia di Bergamo. "Durante questa giornata - spiega Paolo Perani, Strategic Business ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017