michele cucuzza bianco e nero

FUORI DAL VIDEO

Tutte quelle omissioni su Trump

17.02.2017 - 19:14

0

Non relativizziamo, cioè non sdrammatizziamo i progetti annunciati e le decisioni già prese dal presidente americano Trump (dal blocco dei vistiagli immigrati musulmani al muro con il Messico, alla Nato, all'Europa, ndr). L'avvertimento arriva dal belga Herman Van Rompuy, ex presidente del Consiglio europeo. Gli ha fatto eco Béatrice Delvaux, editorialista di 'Le Soir', che ha scritto: 'non si può essere un po' d'accordo col nuovo presidente americano, o stare a vedere, o ritenere che magari non ha tutti i torti, rischiando di lasciare che il mostro si ingigantisca. Per scoprire - quando è ormai troppo tardi - che ci ha mangiati, insieme ai nostri valori, alla nostra democrazia e alla pace'. L'insistenza si spiega perché non manca, tra analisti e esponenti politici, chi non prende sul serio The Donald, che ci ha rapidamente abituati a disinvolti cambiamenti di giudizio (vedi il caso Cina con l'apertura a Taiwan subito rimangiata dopo le reazioni risentite di Pechino e, più di recente, l'incertezza sul futuro statuale arabo-palestinese) e perché corre già il rischio di un'inchiesta parlamentare per i contatti illeciti con i servizi russi del suo consigliere per la sicurezza Michael Flynn, costretto a dimettersi. In ogni caso gli ammonimenti di Van Rompuy e Delvaux dovrebbero riguardare anche altri leader sulla scena politica in particolare, dalle parti dell'Europa, la leader francese del Front national, Marine Le Pen, candidata alla Presidenza della Repubblica. Dopo aver annunciato che, se fosse all'Eliseo, gli ebrei francesi dovrebbero rinunciare alla doppia nazionalità, come gli altri extraeuropei, americani compresi (ma non i russi perché 'anche se non è una componente dell'Ue, la Russia fa parte dell'Europa delle nazioni'), non ha avuto difficoltà a 'consigliare' agli ebrei di Francia a non indossare la kippah in pubblico perché li esporrebbe al rischio di 'aggressioni'. Testuale. Aggiungendo che combattere l'estremismo islamico, 'richiede sacrifici da parte di tutti, uno sforzo unanime'. Come dire che per non 'provocare' i fanatici che compiono violenze e attentati invocando Allah sarebbe meglio evitare anche processioni e celebrazioni cristiane con l'esposizione della croce di Cristo. Ma questo Le Pen non l'ha suggerito. Uscite infelici che hanno suscitato reazioni allarmate nei social network e riaperto tutti gli interrogativi sul rinnovamento culturale del Front National, che pure aveva bandito le idee negazioniste del fondatore Jean Marie Le Pen , il padre di Marine, e che tre anni fa aveva giustificato la nascita della 'Ligue de défense juive'. 'Evidentemente un gran numero di ebrei si sente in pericolo' aveva detto Marine, 'sentono che in Francia si sta affermando un nuovo antisemitismo, cui noi siamo estranei' . E adesso? Relativizziamo anche i suoi nuovi inspiegabili consigli? Li consideriamo semplici sbandate propagandistiche? Colpisce che - tutte prese dalle proprie campagne elettorali più o meno esplicite - nessuna delle capitali europee abbia trovato il tempo di denunciare l'enunciazione di questi suggerimenti inaccettabili. Relativizzando. Rimanendo, in nome dell'opportunistico principio del farsi i fatti propri, ognuno con la testa sotto la sabbia di casa propria. Gli schieramenti politici non c'entrano, qui parliamo di valori fondamentali. 'In politica' ha detto Van Rompuy 'ogni parola è un atto '. Ma anche le omissioni.

Michele Cucuzza

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Ischia (askanews) - Un salvataggio lungo e difficoltoso. Luca Cari, responsabile della comunicazione emergenza dei Vigili del fuoco, racconta come sono stati estratti dalle macerie e riportati alla vita i tre fratellini sepolti per ore sotto la loro casa crollata dopo una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 a Ischia. "Il lavoro è lunghissimo si è trattato di rompere pezzo a pezzo il solaio di ...

 
Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Ischia (askanews) - Ad Ischia ci sono 600 case abusive con ordine definitivo di abbattimento e 27 mila pratiche di condono presentate in occasione di tre sanatorie nazionali. Una situazione, fotografata da Legmabiente, che ha aumentato gli effetti della scossa di magnitudo 4.0 sull'isola, insieme alla particolare struttura morfologica del territorio. Ma gli ischitani reagiscono con rabbia ad ...

 
"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

Roma (askanews) - Martin Scorsese lo ha definito "bello e commovente": "A Ciambra" di Jonas Carpignano, nei cinema dal 31 agosto, è ambientato nel quartiere di Gioia Tauro dove vivono da circa trent'anni molte famiglie rom. Carpignano è entrato in contatto con una di loro, gli Amato, e li ha convinti a diventare protagonisti e interpreti del suo film. Al centro del racconto il giovane Pio e il ...

 
Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Ischia (askanews) - "Sono vivo, state tranquilli". Sono queste le prime parole di uno dei tre fratelli estratti vivi dalle macerie della loro casa a Ischia, come racconta Monica Impagliazzo, una anestesista-rianimatrice del Fatebenefratelli di Milano che ha assistito in prima persona al salvataggio di Ciro, il più grande dei tre. Era "un po' più indebolito, provato - ha raccontato - è quello che ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

Montalto di Castro

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

«Tra qualche anno Vulci sarà il Festival più bello d'Italia». Lo ha detto Fabrizio Moro, domenica 13 agosto 2017, all'ultimo appuntamento in programma del Vulci Music Fest, ...

17.08.2017