"Via libera ai giovani in agricoltura"

"Via libera ai giovani in agricoltura"

Depositata una proposta di legge di Riccardo Valentini, capogruppo della Lista per il Lazio alla Pisana

22.04.2013 - 11:03

0

“Favorire l’accesso dei giovani all’agricoltura e contrastare l’abbandono e il consumo di suoli agricoli”. È questa la proposta di legge regionale depositata nei giorni scorsi alla Pisana. Firmatari dell’iniziativa il capo gruppo della Lista per il Lazio, Riccardo Valentini, Gino De Paolis, capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà, Marta Bonafoni, Rosa Giancola e Daniela Bianchi consiglieri regionali della Lista per il Lazio.
“L’obiettivo - spiega Valentini, rappresentante della Tuscia nella Commissione agricoltura della Regione Lazio - è quello di promuovere l’accesso dei giovani agricoltori ai terreni di proprietà pubblica, per favorire il ricambio generazionale e garantire la conservazione e l’utilizzazione produttiva degli immobili a vocazione agricola. La proposta di legge promuove inoltre misure che puntano a disincentivare l’abbandono delle colture e a sostenerne il recupero produttivo”.

Secondo i dati dell’ultimo censimento agricolo tra il 2000 e il 2010 le aziende della Tuscia hanno subito una contrazione del 42% passando nel giro di dieci anni da 36mila a 20mila, cioè 15mila unità in meno. Su tutto il Lazio la diminuzione si aggira attorno alle 94mila unità. Da 192mila aziende del 2000 a 98mila del 2010 con una Sau (Superficie agricola utilizzata) e una Sat (Superficie agricola totale)che registra rispettivamente un -10 e -11% (da 721mila ettari a 648mila la prima,daunmilionea920mila ettari la seconda). “Abbiamo previsto - spiega Riccardo Valentini - che l’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio (Arsial) individui annualmente, nell’elenco degli immobili allegato al Bilancio regionale, una quota idonea per la cessione in locazione a giovani imprenditori agricoli.

Il testo proposto prevede infine di riattivare nella nostra Regione le procedure per il recupero delle terre incolte o abbandonate anche per salvaguardare l’equilibrio idrogeologico e tutelare l'ambiente. La proposta di legge - conclude il capogruppo della Lista per il Lazio - punta a fare dell’agricoltore una sentinella, un vero e proprio presidio territoriale. E in tale direzione il ricambio generazionale è fondamentale per garantirne la presenza sul lungo periodo in un territorio regionale che per l'80% è rurale e vede nell’agricoltura un volano economico e un punto di riferimento produttivo fondamentale. Soprattutto per quanto riguarda il mercato agroalimentare, un’importante occasione di sviluppo per le aziende guidate dai giovani. Contrastare infine l’abbandono dei terreni agricoli, significa anche contrastare il fenomeno dell’ ‘agricoltura d’attesa’, ossia un agricoltura che, una volta ‘abbandonata’, rischia di diventare oggetto di varianti urbanistiche e quindi di una possibile espansione edilizia laddove non ce n'è affatto bisogno”. Insomma, una proposta di legge che mira a realizzare una duplice “operazione di salvezza”: di terreni che, altrimenti, rischierebbero di restare infruttuosi e dei livelli occupazionali giovanili, assai precari.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Roma (askanews) - "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare la possibilità di una intesa di maggioranza parlamentare tra M5s e Pd per costituire il governo". Meno di trentasei ore per rendere possibile quello che fino ad oggi sembrava impossibile: un governo di larghe intese ...

 
Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Roma, 23 apr. (askanews) - "The Happy Prince", il principe felice: prende il nome dalla favola di Oscar Wilde il film che Rupert Everett ha dedicato al grande scrittore irlandese, alla sua vita rutilante nella società londinese di fine Ottocento e al suo crollo quando la sua omosessualità divenne di pubblico dominio. Oscar Wilde è un ruolo che Everett ha ricoperto anche in teatro. Dal festival di ...

 
Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Sorrento, (askanews) - Intervistato al Festival di Sorrento, Rupert Everett racconta del suo impegno in un progetto caro al cuore dell'Italia, una serie tv Fox tratta dal "Nome della Rosa" di Umberto Eco, girata a Perugia: Guglielmo sarà John Turturro. E Umberto Eco, dice, Everett, sarebbe contento. "Penso che sarebbe contento: rispetto al film che doveva riassumere così tanti temi del libro, noi ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018