Capodanno 2012, Confesercenti: "Veglione casalingo per 8 italiani su 10"

Capodanno 2012, Confesercenti: "Veglione casalingo per 8 italiani su 10"

Un milione di famiglie non può festeggiare per motivi economici. In crescita la quota di italiani che festeggerà all'estero o in un locale

28.12.2012 - 17:45

0

Un altro Capodanno di crisi, anche se gli italiani iniziano a sperare che il peggio sia passato. E' questo il quadro che emerge dal sondaggio Confesercenti, che restituisce l'immagine di un Veglione 2012 ancora di difficoltà. E se è vero che circa un milione di famiglie non festeggeranno il nuovo anno per motivi economici e che circa 8 italiani su 10 rimarranno a casa, una piccola speranza viene dal 14% di nostri concittadini che celebreranno la notte di San Silvestro in un locale o in vacanza.
Quest’anno, la notte di S. Silvestro, 8 italiani su 10 rimarranno a casa a brindare e festeggiare a tavola, in compagnia di parenti e/o amici, l'arrivo del nuovo anno: alla domanda dove passerà il veglione di Capodanno, l'82% del campione di italiani intervistato risponde che aspetterà l’arrivo del 2013 con cenoni e brindisi “fatti in casa” (era l’86% nel 2011).
Per un 6% di intervistati, invece, la parola d’ordine sarà Capodanno a cena fuori al ristorante, una quota in crescita di quattro punti percentuali rispetto al 2% del 2011 e che ritorna al livello degli anni "pre-crisi". Chi può, insomma, non rinuncerà, il 31 dicembre, a trascorrere una serata di festa fuori casa, gustando prelibatezze della tradizione natalizia in attesa del brindisi di mezzanotte.
Per una quota di italiani, 8%, (in salita rispetto al 2011) le vacanze di fine anno e inizio 2013 saranno comunque, nel segno della famiglia e degli amici, l’occasione per trascorrere l’ultimo dell’anno a festeggiare in viaggio in Italia e all’estero. Infine emerge che, in ogni caso, un 4% di intervistati (stabile rispetto al 2011) ammette di non festeggiare proprio l’ultimo dell’anno perché le condizioni economiche non lo permettono: si tratta di quasi un milione di famiglie.
"Le preoccupazioni economiche degli italiani - afferma Vincenzo Peparello presidente Confesercenti di Viterbo e responsabile regionale turismo - si riflettono nel dato della spesa media per il Veglione, che per il terzo anno consecutivo segna una diminuzione, questa volta nell’ordine del 3%. In totale, per celebrare il nuovo anno gli italiani spenderanno poco più di due miliardi di euro, quasi 300 milioni in meno rispetto a quanto speso per la notte di San Silvestro del 2011".


NOTIZIE CORRELATE:
"Cosa fare a capodanno? Tutti gli eventi nei Comuni della provincia viterbese"

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

15 anni senza Albertone

Il 24 febbraio moriva Alberto Sordi, immortale icona del cinema italiano. A Roma una serata per ricordarlo

 
Altro

Il robot pompiere è italiano

Un 'marcantonio' metallico di 1,85 metri per 102 chili. Walk-Man, il robot umanoide dell'Istituto italiano di tecnologia di Genova, passa la prova bilancia. I suoi 'genitori' lo hanno messo a dieta e nella sua nuova versione snella ha perso ben 31 chili, grazie all'utilizzo di leghe di magnesio, rispetto agli originari 133 kg. Non è una questione di vanità. Il 'robot pompiere' ha importanti ...

 
Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Roma, (askanews) - "E' da anni che aspettiamo dal nostro ministero di riferimento dei servizi, una struttura informatica che possa facilitare il nostro lavoro. Siamo bombardati quotidianamente da una miriade di norme quasi schizofreniche. Non abbiamo un sistema informatico in grado di supportarci nelle difficoltà quotidiane del nostro lavoro". Lo ha spiegato il vicepresidente dell'Anquap, Marco ...

 
Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Roma, (askanews) - "Una vergognosa politicizzazione di una tragedia, la strategia classica da manuale di un movimento velenoso": Wayne LaPierre, il capo della potente lobby delle armi NRA, la National Rifle Association, si lancia contro il partito democratico accusandolo di strumentalizzare la tragedia della Florida. LaPierre ha parlato nel corso di un discorso a National Harbor in Maryland.

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018