Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 17:38

Pescato nel Tevere un pesce siluro da 50 chilogrammi portato a riva dopo quaranta minuti di lotta

E' stato catturato domenica scorsa dal civitonico Marco De Franceschi

Pescato nel Tevere un pesce siluro da 50 chilogrammi portato a riva dopo quaranta minuti di lotta

Pescato a Civita un pesce siluro da record. Il “pesciolino”, lungo circa lungo circa un metro e 60 centimetri e del peso di circa 50 chili, è stato catturato domenica scorsa da Marco De Franceschi durante una battuta di pesca sulle sponde del Tevere.
“Era una normale giornata di pesca sportiva a fondo con esca viva su un tratto delle acque del Tevere sotto ponte Felice - racconta il pescatore civitonico - quando ho capito che qualcosa di veramente grande aveva abboccato. Ho dovuto lottare per circa quaranta minuti prima di poterlo vedere e portare a riva, ma alla fine sono riuscito a vincere la battaglia sportiva con l'esemplare di pesce d'acqua dolce che è considerato il gigante dei nostri fiumi e laghi”.
Il pesce siluro è una specie di grosso pesce gatto che può facilmente superare i cento chili di peso. Per la sua voracità e per le notevoli dimensioni che può raggiungere, è oramai diventato il grande protagonista dei sogni avventuro si di tantissimi pescatori italiani ed esteri. E' un predatore che preferisce i fondi limacciosi e si nutre di grandi quantità di pesci. Originario dell’Europa centrale e del bacino del Danubio, da circa cinquant’anni è comparso in Italia.
“E' stata una giornata indimenticabile e un’ottima esperienza di pesca - termina Marco De Franceschi - anche perché un pesce siluro di queste dimensioni non è stato mai catturato dalle nostre parti”.

Più letti oggi

il punto
del direttore