Cerca

Giovedì 19 Gennaio 2017 | 14:03

Dai banchi di scuola ad Auschwitz per toccare con mano la Shoah

Viaggio premio in Polonia per gli studenti delle quinte classi delle scuole superiori

Dai banchi di scuola ad Auschwitz per toccare con mano la Shoah

I ragazzi delle quinte delle scuole superiori, vincitori del concorso “I giovani incontrano la Shoah”, hanno svolto il viaggio premio ad Auschwitz- Birkenau in Polonia. L’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore all’Istruzione Giancarlo Contessa e dal responsabile d’area Giuliano Latini, ha accompagnato i 26 ragazzi vincitori a Cracovia e da lì sono state raggiunte giornalmente le varie mete previste dal programma di viaggio.
I ragazzi, che rappresentavano varie classi di tutti e tre gli istituti superiore del paese, e cioè l’Iis Fabio Besta, l’Iis Giuseppe Colasanti e l’Iis Ulderico Midossi, erano accompagnati dai rispettivi insegnanti il dirigente scolastico Luca Damiani, gli insegnanti Maria Rita Gulino e Tiziana Cremonini; era presente inoltre la presidente della giuria del concorso Gabriella Berardi.
“E’ stato un viaggio intenso - hanno riferito alcuni di loro - sia di cose da vedere ma soprattutto di sentimenti e di emozioni da vivere. L’esperienza fatta con la visita ai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau, luoghi fondamentali per conoscere la storia dello sterminio e della discriminazione razziale ai danni degli ebrei, è stata di una forza emotiva straordinaria. Ognuno di noi è uscito da quei luoghi sicuramente cambiato e consapevole della tragedia che vi si è consumata”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 4 maggio
a cura di Alfredo Parroccini

Più letti oggi

il punto
del direttore