Civita Castellana, "Servizio d’affissione, un bando che esclude a priori le ditte locali"

Civita Castellana, "Servizio d’affissione, un bando che esclude a priori le ditte locali"

Alberto Cataldi (Fratelli d’Italia) attacca a muso duro l’amministrazione comunale

27.01.2013 - 18:52

0

La sezione locale di Fratelli d’Italia critica aspramente l’amministrazione comunale. A stare nell'occhio del mirino degli esponenti della nuova formazione politica fondata dagli onorevoli Crosetto, Meloni e La Russa è la procedura pubblica per l’assegnazione dei servizi di affissione. Il bando per l’affidamento in uso degli impianti pubblicitari è stato pubblicato sul sito del Comune proprio in questi giorni è facilmente consultabile. A porre l’attenzione sui requisiti necessari richiesti è Alberto Cataldi, responsabile locale di Fratelli d’Italia, che denuncia: “Il punto V del bando, appare, in più punti, decisamente scollato da quella che è la realtà locale del territorio civitonico. Il bando prevede, infatti, che, per partecipare alla gara d’appalto, le società debbano aver fatturato almeno tre milioni di euro negli ultimi tre anni, debbano avere almeno cinque dipendenti in organico ed avere svolto un attività simile negli ultimi tre anni”. “In altri termini- prosegue- , è come se si invitassero a partecipare delle ditte esterne, provenienti da qualsiasi parte d’Italia, visto che a Civita Castellana non esistono soggetti con tali peculiarità. Di contro, operano e lavorano sul territorio, circa una decina di agenzie pubblicitarie che un bando simile taglia automaticamente fuori, minando, in maniera pesante, la realtà economica locale, già compromessa da una profonda crisi”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 27 gennaio
a cura di A.P.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Belen super sexy in lingerie, boom su Instagram

Belen super sexy in lingerie, boom su Instagram

Fa il boom su Instagram il video in cui Belen accenna qualche passo di danza, in lingerie, sulle note di Despasito. Sono quasi un milione le visualizzazioni per il filmato postato dalla stessa showgirl che ancheggia in modo molto sensuale.

 
Elton John ha rischiato di morire
Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la settimana scorsa sul volo di ritorno da Santiago del Cile. Ricoverato in terapia intensiva a Londra l'artista, 70 anni, ora sta meglio ed è a casa, ma ha dovuto annullare un paio di concerti negli Stati Uniti. Il ritorno ...

 
Addio bottigliette, arriva Ooho l'acqua in capsula

Addio bottigliette, arriva Ooho l'acqua in capsula

Un futuro senza bottigliette di plastica è possibile secondo gli ingegneri e i ricercatori di Skipping Rocks Lab che hanno brevettato Ooho, delle sfere commestibili che somigliano a gocce d'acqua.

 
Damien Hirst a Venezia: tutto è vero, anche il contrario

Damien Hirst a Venezia: tutto è vero, anche il contrario

Venezia (askanews) - C'era una volta. Comincia così, come le favole e come i miti, la storia dell'ultimo, enorme progetto di Damien Hirst, maestosamente svelato a Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Venezia, la città che unisce il drammatico fascino di un impossibile mondo di bellezza decadente e l'autorigenerante energia dell'arte contemporanea, naturalmente impersonata dalla Biennale. ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Caprarola

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Domenica 2 aprile come ogni prima domenica del mese l'ingresso allo splendido Palazzo Farnese di Caprarola era gratuito e aperto a tutti. Una ghiotta occasione per ammirarne le ...