A Tuscania vietano agli uccelli di bere

Colpi di calore

A Tuscania vietano agli uccelli di bere

19.07.2017 - 16:03

0

Un’altra vicenda incredibile segna la storia contemporanea di Tuscania. Sabato scorso sulla sommità della fontana pubblica che “orna” la piazza centrale del quartiere ex Iacp dedicato a padre Gabriele Di Giovannantonio è stata installata una gabbia in ferro allo scopo di impedire di bere ai piccioni e ai volatili in genere. La scoperta è stata compiuta e resa pubblica da Teresa Tosi, da sempre impegnata sul fronte animalista. La notizia è subito diventata virale, come non poteva essere diversamente, suscitando commenti sdegnati, ironici, e il più delle volte increduli. “Questa sera recandomi per un sopralluogo in un quartiere di Tuscania - racconta Teresa Tosi - ho notato questa gabbia messa sopra la fontana di un giardino pubblico. Ho chiesto allora lumi ad alcune persone che abitano nelle vicinanze, le quali mi hanno riferito che è stata messa per non fare bere gli animali, specialmente i piccioni. Io allora mi chiedo: ma è normale tutto ciò? La gente è proprio fuori di testa”. La fontana è pubblica ma la gabbia, che è stata rimossa, non è stata allestita dal Comune. Molti cittadini sostengono che la gabbia sarebbe stata ideata per cercare appunto di allontanare i piccioni dal quartiere. Un sistema artigianale finalizzato al contenimento demografico di questi volatili. È vero che esistono leggi che autorizzano azioni per il contenimento dei piccioni, ma queste attività oltre ad essere autorizzate, devono garantire il benessere animale. “Impedire di bere a un uccello da una fontana pubblica, oltre che disumano è anche sciocco - afferma un ragazzo che abita nel quartiere - perché un piccione vola per centinaia di chilometri al giorno. Se non può bere in via Padre Di Giovannantonio, si disseta comunque in una delle tante fontane di Tuscania. Ho idea che la gabbia sia opera di una persona che soffre di qualche disturbo psichico”. L’idea della gabbia può anche scaturire dalla mente di qualche persona affetta dalla fobia dei pennuti. Chi soffre di questa zoofobia ha paura di essere attaccato dagli uccelli ma anche di essere nelle loro vicinanze. La crisi d’ansia può essere scatenata da uccelli in libertà, in gabbia, ma anche da fotografie e immagini cinematografiche. Secondo l’approccio psicanalitico, anche la fobia degli uccelli è scatenata da qualche pulsione sessuale repressa.

Fiorenzo De Stefanis

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Non si vive di solo Hirst: le prossime mostre di Palazzo Grassi

Non si vive di solo Hirst: le prossime mostre di Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - "Il bello di un evento eccezionale è che è eccezionale, e un evento eccezionale riproposto ogni anno non ha più niente di eccezionale". Martin Bethenod, direttore e amministratore delegato di Palazzo Grassi - Punta della Dogana, saluta così la conclusione della pazzesca mostra di Damien Hirst e, con saggezza, apre le porte a un ritorno "alla normalità" nel museo veneziano, ...

 
Il presepe lucano del maestro Franco Artese sbarca a Firenze

Il presepe lucano del maestro Franco Artese sbarca a Firenze

Roma, (askanews) - Il presepe del maestro Franco Artese intitolato "L'Infinito diventa uno di noi" e la manifestazione artistica "Maternità divine. Sculture lignee della Basilicata dal Medioevo al Settecento" portano la Basilicata a Firenze nel periodo natalizio: due importanti manifestazioni artistiche di impronta lucana, organizzate e fortemente volute dall'Azienda di Promozione Turistica della ...

 
Ultimo collegamento dall'Iss di Nespoli: "Vorrei andare su Marte"

Ultimo collegamento dall'Iss di Nespoli: "Vorrei andare su Marte"

Roma, (askanews) - Ultimo colloquio dalla Stazione spaziale internazionale (Iss) per l'astronauta Paolo Nespoli, che a breve rientrerà sulla Terra. Nel corso di una chiacchierata con la ministra dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca Valeria Fedeli all'Auditorium dell'Asi (Agenzia spaziale italiana), Astropaolo, che si trova nello spazio dal 28 luglio scorso, ha raccontato: "Aspettiamo ...

 
Don Luigi Sturzo, la politica come santità

Don Luigi Sturzo, la politica come santità

Roma, (askanews) - La politica come santità: è il senso della vita di don Luigi Sturzo, fondatore nel 1919 del Partito popolare, poi esule antifascista in America poi dal 1952 senatore a vita, di cui è in corso il processo di beatificazione: nei giorni scorsi si è conclusa l'istruttoria diocesana, durata 22 anni, e ora è in corso la fase finale in Vaticano. La vicenda di don Sturzo è riassunta ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Al Teatro dell'Unione il concerto della Banda dei Carabinieri

Viterbo

Al Teatro dell'Unione il concerto della Banda dei Carabinieri

Concerto della Banda dell'Arma dei Carabinieri al Teatro dell'Unione di Viterbo. Giovedì 14 dicembre 2017 la Fondazione Carivit festeggia in musica i 25 anni dall'istituzione....

09.12.2017

Fabrizio Frizzi torna in tv

Il fatto

Fabrizio Frizzi torna in tv

"Tornerò a condurre L'Eredità il 15 dicembre, prima insieme a Carlo Conti, poi continuerò da solo". E' stato lo stesso Fabrizio Frizzi a confermarlo, durante la puntata di ...

06.12.2017