A Tuscania vietano agli uccelli di bere

Colpi di calore

A Tuscania vietano agli uccelli di bere

19.07.2017 - 16:03

0

Un’altra vicenda incredibile segna la storia contemporanea di Tuscania. Sabato scorso sulla sommità della fontana pubblica che “orna” la piazza centrale del quartiere ex Iacp dedicato a padre Gabriele Di Giovannantonio è stata installata una gabbia in ferro allo scopo di impedire di bere ai piccioni e ai volatili in genere. La scoperta è stata compiuta e resa pubblica da Teresa Tosi, da sempre impegnata sul fronte animalista. La notizia è subito diventata virale, come non poteva essere diversamente, suscitando commenti sdegnati, ironici, e il più delle volte increduli. “Questa sera recandomi per un sopralluogo in un quartiere di Tuscania - racconta Teresa Tosi - ho notato questa gabbia messa sopra la fontana di un giardino pubblico. Ho chiesto allora lumi ad alcune persone che abitano nelle vicinanze, le quali mi hanno riferito che è stata messa per non fare bere gli animali, specialmente i piccioni. Io allora mi chiedo: ma è normale tutto ciò? La gente è proprio fuori di testa”. La fontana è pubblica ma la gabbia, che è stata rimossa, non è stata allestita dal Comune. Molti cittadini sostengono che la gabbia sarebbe stata ideata per cercare appunto di allontanare i piccioni dal quartiere. Un sistema artigianale finalizzato al contenimento demografico di questi volatili. È vero che esistono leggi che autorizzano azioni per il contenimento dei piccioni, ma queste attività oltre ad essere autorizzate, devono garantire il benessere animale. “Impedire di bere a un uccello da una fontana pubblica, oltre che disumano è anche sciocco - afferma un ragazzo che abita nel quartiere - perché un piccione vola per centinaia di chilometri al giorno. Se non può bere in via Padre Di Giovannantonio, si disseta comunque in una delle tante fontane di Tuscania. Ho idea che la gabbia sia opera di una persona che soffre di qualche disturbo psichico”. L’idea della gabbia può anche scaturire dalla mente di qualche persona affetta dalla fobia dei pennuti. Chi soffre di questa zoofobia ha paura di essere attaccato dagli uccelli ma anche di essere nelle loro vicinanze. La crisi d’ansia può essere scatenata da uccelli in libertà, in gabbia, ma anche da fotografie e immagini cinematografiche. Secondo l’approccio psicanalitico, anche la fobia degli uccelli è scatenata da qualche pulsione sessuale repressa.

Fiorenzo De Stefanis

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Torino, arriva un defibrillatore per il Museo del Risparmio

Torino, arriva un defibrillatore per il Museo del Risparmio

Torino (askanews) - Un defibrillatore per il Museo del Risparmio di Torino, come forma di ulteriore garanzia per i visitatori e, al tempo stesso di educazione alla cultura del primo soccorso. Finanziato da Fondazione Specchio dei Tempi, è stato portato nel museo da Piemonte Cuore Onlus, che ha anche offerto una lezione su come utilizzarlo ai bambini di alcune scuole piemontesi. Ad accoglierli la ...

 
Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Edgewood (Maryland), (askanews) - Tre persone sono state uccise e altre due ferite, nel corso di una sparatoria avvenuta in una zona industriale poco distante da Baltimora, negli Stati Uniti. L'assassino sarebbe stato identificato e sarebbe in fuga: si tratterebbe di un 37enne afroamericano, Radee Labeeb Prince, che ha aperto il fuoco con una pistola. Il sospettato e le vittime sono tutte ...

 
Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Roma, (askanews) - Il giorno dopo il via libera della Camera alla mozione Pd che ostacola il rinnovo di Ignazio Visco al vertice della Banca d'Italia, il governatore in carica si presenta - a sorpresa per i giornalisti perché il suo nome non figura tra i partecipanti ufficiali - alla commemorazione dell'economista keynesiano Federico Caffè nella sede di Sioi a piazza Venezia a Roma. Nelle ...

 
I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

Roma, (askanews) - E' dedicata ai sex toys, alla pornografia su internet e alle app per incontri l'ultima puntata di "Giovani e sesso", in onda su Rai2 il 18 ottobre, alle 23.30, viaggio di Alberto D Onofrio nell universo giovanile. Con stile observational, neutrale, privo di ogni tipo di giudizio, D Onofrio non cerca risposte ma racconta storie. Quella di una stylist che ha deciso di aprire un ...

 
Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

Televisione

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

La fiction “I Medici” è tornata a Viterbo. Lunedì mattina, infatti, sono ripartite le riprese della serie televisiva (che già in passato aveva toccato il capoluogo della ...

17.10.2017