Caduto da una scala: grave Gaetano Labellarte

Viterbo

Caduto da una scala: grave Gaetano Labellarte

24.05.2017 - 14:36

0

Ore di apprensione per Gaetano Labellarte, vittima di un incidente martedì mattina; i parenti, i tantissimi amici e le persone che aderiscono all’associazione “Facciamo centro” Viterbo sono rimasti ieri in costante contatto per seguire l’evoluzione della situazione, dopo un grave incidente avvenuto ieri mattina; ancora nel pomeriggio le condizioni di Labellarte erano stabili e lasciavano sperare, anche se con tutta la cautela che il caso impone. E’ successo che ieri mattina Gaetano Labellarte, 53 anni, presidente di “Facciamo centro”, come suo solito si è alzato molto presto e si è recato a fare qualche lavoretto di manutenzione nella casa della madre sulla strada Monte Pizzo. Anche questa un’abitudine: i familiari stessi non sapevano neanche che fosse lì, fin quando lo hanno sentito chiamare una volta avvenuto l’incidente.
Stava dunque eseguendo dei lavori a una grondaia quando Labellarte è caduto dalla scala, con tutta probabilità da un’altezza considerevole o in modo molto scomposto, visto che avrebbe riportato più di una frattura, in particolare alle costole, ma soprattutto un ematoma alla testa che ora i medici del policlinico Gemelli stanno tenendo sotto osservazione per decidere il da farsi in base agli sviluppi nel breve periodo.
Sono stati gli stessi familiari a chiamare il 118, prontamente intervenuto; i sanitari hanno disposto il trasferimento al policlinico romano con l’elisoccorso, e per il trasporto si è optato per la sedazione del paziente; nel pomeriggio era ancora sedato e i medici del Gemelli stavano monitorando la situazione per decidere come affrontare l’ematoma. In ogni caso veniva sottolineato che Gaetano Labellarte non era in pericolo di vita.
Figlio di commercianti storici viterbesi, Gaetano Labellarte gestisce il negozio in corso Italia che è un vero punto di riferimento per quanti cerchino abbigliamento elegante e ricercato, in particolare quello da cerimonia; sempre propositivo e aperto alle innovazioni, in prima linea per la difesa e il rilancio del centro storico viterbese.
Commerciante vecchio stile e anche ex facchino di Santa Rosa: un viterbese doc per il quale adesso tutta la città fa il tifo, perché ritorni al più presto a controllare le sue vetrine, perché tutto sia in ordine, fin dalle prime ore della mattina.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Ischia (askanews) - Un salvataggio lungo e difficoltoso. Luca Cari, responsabile della comunicazione emergenza dei Vigili del fuoco, racconta come sono stati estratti dalle macerie e riportati alla vita i tre fratellini sepolti per ore sotto la loro casa crollata dopo una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 a Ischia. "Il lavoro è lunghissimo si è trattato di rompere pezzo a pezzo il solaio di ...

 
Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Ischia (askanews) - Ad Ischia ci sono 600 case abusive con ordine definitivo di abbattimento e 27 mila pratiche di condono presentate in occasione di tre sanatorie nazionali. Una situazione, fotografata da Legmabiente, che ha aumentato gli effetti della scossa di magnitudo 4.0 sull'isola, insieme alla particolare struttura morfologica del territorio. Ma gli ischitani reagiscono con rabbia ad ...

 
"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

Roma (askanews) - Martin Scorsese lo ha definito "bello e commovente": "A Ciambra" di Jonas Carpignano, nei cinema dal 31 agosto, è ambientato nel quartiere di Gioia Tauro dove vivono da circa trent'anni molte famiglie rom. Carpignano è entrato in contatto con una di loro, gli Amato, e li ha convinti a diventare protagonisti e interpreti del suo film. Al centro del racconto il giovane Pio e il ...

 
Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Ischia (askanews) - "Sono vivo, state tranquilli". Sono queste le prime parole di uno dei tre fratelli estratti vivi dalle macerie della loro casa a Ischia, come racconta Monica Impagliazzo, una anestesista-rianimatrice del Fatebenefratelli di Milano che ha assistito in prima persona al salvataggio di Ciro, il più grande dei tre. Era "un po' più indebolito, provato - ha raccontato - è quello che ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

Montalto di Castro

Vulci "promosso" da Fabrizio Moro: "Tra qualche anno top in Italia"

«Tra qualche anno Vulci sarà il Festival più bello d'Italia». Lo ha detto Fabrizio Moro, domenica 13 agosto 2017, all'ultimo appuntamento in programma del Vulci Music Fest, ...

17.08.2017