Leonardo Michelini

Viterbo

Filippo Rossi & C. fuori dalla maggioranza

10.05.2017 - 13:17

0

Viva Viterbo fuori dalla maggioranza e ritiro delle deleghe all’assessore Barelli. E’ lo scenario che martedì sera a Palazzo dei Priori, dove è andata in scena l’approvazione del bilancio, prefiguravano molti consiglieri, sia del Partito democratico che della lista civica Oltre le mura. L’ultima parola spetterà al sindaco Michelini, tuttavia sembra che sia stata consumata la rottura definitiva. Se ne saprà di più nelle prossime ore.
A far degenerare la situazione la decisione di Filippo Rossi, nel pomeriggio, di discutere gli emendamenti, tra cui uno per la destinazione di 400mila euro al Teatro dell’Unione, presentati alla vigilia della maratona consiliare e che il sindaco aveva chiesto (così come fatto con le altre forze di maggioranza) di ritirare in nome di un equilibrio generale di cui si sarebbe fatto garante.
Ma dopo i violenti attacchi di Rossi sferrati all’indirizzo della giunta nelle ultime settimane, che gli eventi stessero precipitando lo si era intuito in mattinata, quando i due consiglieri del movimento civico avevano votato, contrariamente ai colleghi, alcune proposte della minoranza, in particolare quella di Fratelli d’Italia per installare una ruota panoramica a Pratogiardino. Durante la pausa pranzo, riunione d’urgenza della maggioranza, convocata dal sindaco per fare il punto della situazione. In questa sede, dove Pd e Oltre le mura si dice siano letteralmente scesi sul piede di guerra (“... il tempo - hanno detto - è scaduto. Rossi & C. vanno buttati fuori”), l’ultimo tentativo di salvare almeno le apparenze affidato a un messaggio chiaro a Maria Rita De Alexandris: ritiro degli emendamenti senza se e senza ma, a parte qualcuno dei più piccoli, come quello per la sistemazione della fontana di Pianoscarano, che sarebbe stato approvato. La tabella di marcia avrebbe comunque previsto l’apertura, da stamattina, della verifica, ma almeno si sarebbero evitate ulteriori “sceneggiate napoletane” nella Sala d’Ercole.
Sceneggiate a cui invece, puntuale, Rossi non ha rinunciato, sebbene due giorni fa in un’intervista avesse dichiarato che gli emendamenti maggiori fossero solo provocazioni. Al rientro in aula prendeva infatti la parola e illustrava quello sull’Unione, dicendo che lo avrebbe ritirato se si fosse innescato un dibattito, salvo poi metterlo invece a votazione dopo una sequela di interventi. Risultato: bocciato. Stessa fine per gli altri, compreso uno sull’area camper.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Antonio Ciotola, chef non vedente: "Cucino con il cuore"

Antonio Ciotola, chef non vedente: "Cucino con il cuore"

Napoli, (askanews) - Cucina con il cuore e non con gli occhi. Antonio Ciotola, chef titolare della Taverna degli Archi di Belvedere Ostrense, nelle Marche, è un cuoco non vedente: uno dei due chef della Federazione Italiana Cuochi, che si è radunata con oltre 2mila cuochi di tutta Italia a Napoli per il 29esimo Congresso nazionale. Antonio ha perso la vista la notte di Capodanno alcuni anni fa a ...

 
Il mistero del sottomarino scomparso, resgistrato rumore anomalo

Il mistero del sottomarino scomparso, resgistrato rumore anomalo

Buenos Aires (askanews) - Tecnicamente è definita una anomalia idro-acustica. La Marina argentina sta indagando sulla natura di un rumore inusuale avvertito ore dopo l'ultima comunicazione con il sottomarino scomparso ARA San Juan, ma ha rifiutato di indicare quel rumore come un'esplosione. Le ore passano e diventano sempre minori le speranze di trovare vivi i 44 membri dell'equipaggio, ora ...

 
Champions, Di Francesco: Atletico voleva vittoria più di noi

Champions, Di Francesco: Atletico voleva vittoria più di noi

Madrid (askanews) - "Siamo venuti qua per cercare di portare a casa la qualificazione. Non ci siamo riusciti perché l'Atletico ha voluto forse più di noi questa vittoria, specialmente nel secondo tempo, dove noi siamo stati poco attenti e poco bravi nel gestire alcuni palloni. Per il resto, tutti quanti in questa fase della stagione ci auguravamo di arrivare a giocarci in casa una partita per la ...

 
Lily Rose Depp "accende" gli Champs-Elysées

Lily Rose Depp "accende" gli Champs-Elysées

Parigi (askanews) - Lily Rose Depp ha "acceso" gli Champs-Elysées. La modella e attrice, figlia di Johnny Depp e Vanessa Paradis, ha inaugurato insieme al sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, le illuminazioni e le decorazioni natalizie allestite sulla celebre strada della capitale francese.

 
"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Carbognano

"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Il prossimo appuntamento della Stagione 2017 2018 del Teatro Bianconi di Carbognano segna un grande ritorno e in grande stile. Sullo storico palcoscenico viterbese, domenica ...

21.11.2017

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri

Acquapendente

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri in concerto al Teatro Boni di Acquapendente. Domenica 26 novembre 2017, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la stagione ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017