Cinquant'anni di storia: la tabaccheria Pallotta

Viterbo

Cinquant'anni di storia: la tabaccheria Pallotta

08.05.2017 - 18:11

0

Quando lui e quella che di lì a poco sarebbe diventata sua moglie aprirono la tabaccheria in via Cairoli a Viterbo, Saul Pallotta e la signora Adonella erano giovanissimi, le sigarette non erano ancora “al bando” e mancava ancora un anno alle contestazioni studentesche. Era il Primo Maggio del 1967 quando la Tabaccheria Pallotta aprì i battenti; l’altro giorno sono stati
festeggiati i suoi cinquant’anni. “Potrei scriverci un libro - scherza Saul - ‘le memorie di un tabaccaio’”. Di storie qui ne sono passate tante, anche perché in questo mezzo secolo i clienti sono diventati quasi tutti anche amici, e il negozio è diventato anche un crocevia di racconti e aneddoti. “Quando abbiamo iniziato - racconta Pallotta - non è stato facile, non avevamo niente, si dormiva anche in negozio. Io venivo da Acquapendente, la mia fidanzata da Bassano Romano. Arrivavamo a Viterbo col pullman e col pullman tornavamo a casa. Con i primi soldi comprammo una macchinetta, costò 150mila lire, ed erano sempre giri tra Bassano, Acquapendente e Viterbo. Poi a luglio ’68 ci sposammo e pian piano si cominciò ad avere un po’ di tranquillità”. Ma se i tempi non erano facili, aggiunge, d’altra parte erano “meravigliosi: c’erano poche marche di sigarette, perlopiù si vendevano sfuse; poi c’erano le caramelle da una lira, che servivano anche da resto”.

Il ricordo corre anche agli anni in cui “c’erano tanti militari in città, prendevano il pullman qui al Sacrario, eravamo un crocevia popolatissimo, tra avieri e loro famiglie, praticamente non facevamo neanche feste”. Col passare degli anni il mercato è cambiato: prima il boom con le pagine delle riviste piene di marche di tabacchi, la Formula Uno, i film con la sigaretta sempre in primo piano... poi la campagna contro il fumo, i divieti, le restrizioni. Saul Pallotta è riuscito a stare al passo con i tempi in ognuno di questi snodi, ristrutturando tre volte il locale nel corso di questi cinquant’anni e ampliando la sua offerta: la grande scelta di sigari toscani e avana, gli articoli per fumatori, le pipe... fino a vantare oggi un campionario capace di far brillare gli occhi ad ogni amante del genere. C’è stato anche il tempo di dedicarsi alle premiazioni sportive: coppe e targhe che si assegnavano in città - e non solo - erano tutte opera sua; poi quel mercato pian piano si è ridotto e l’attività è stata lasciata. “Però abbiamo aperto il negozio specializzato in penne Montblanc, gestito da nostra figlia Serena in via della Sapienza”.
Nel 2015 la tabaccheria Pallotta ha registrato il record italiano di vendita di sigari toscani: oltre 30.500: “E se ci mettiamo anche i cubani superiamo i 50mila”; con clienti che arrivano anche da altre città e non solo da quelle vicine. “Per il cinquantennale - ci dice ancora Saul - ci sono arrivati auguri un po’ da tutta Italia”. E alla festicciola organizzata in negozio si sono ritrovati la famiglia Pallotta e le persone che vi hanno lavorato in tutto questo tempo, a testimoniare un legame affettivo, oltre che lavorativo, davvero poco usuale. Probabilmente la stessa ragione che fa sì che questa insegna sia qui da mezzo secolo mentre le mode, le leggi e i costumi sono cambiati in modo radicale.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Europa chiude debole, bene Milano

Le borse europee chiudono poco mosse l'ultima seduta della settimana, a eccezione di Milano che - complice la 'correzione' di Juncker sulla stabilità politica in Italia - recupera la flessione. Milano guadagna lo 0,93%, lo spread tra Btp e Bund si attesta a 141 punti. In territorio positivo Francoforte +0,18% e Parigi +0,15%, in flessione Londra - 0,11%. A Piazza Affari ben comprati i bancari, le ...

 
Altro

M'illumino di meno, luci spente al Palazzo dell'Informazione

Luci spente sulla facciata del Palazzo dell'Informazione. Questo il segnale - alle 18.00 in punto - dell'adesione del gruppo AdnKronos a 'M'illumino di Meno', iniziativa lanciata dalla trasmissione di Radio2 'Caterpillar' per la Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018