Famiglia rovinata da usuraio: i carabinieri lo filmano mentre prende i soldi

Viterbo

Famiglia rovinata da usuraio: i carabinieri lo filmano mentre prende i soldi

08.05.2017 - 14:07

0

Il dramma del quarantenne viterbese finito nella rete degli usurai, e che ha trascinato anche la madre in questa rete, fino a toccare il fondo e a decidere di denunciare il tutto, ripropone in tutta la sua attualità un tema scottante, rispetto al quale ancora le contromisure risultano non abbastanza efficaci. La crisi economica ormai endemica e la difficoltà a ottenere credito in modo legale sono le molle più potenti di un meccanismo che sempre più vive di prestiti minimi con grandi ritorni.
Nel caso in questione il quarantenne viterbese aveva ottenuto in prestito poco più di diecimila euro, una cifra non certo stratosferica; la persona cui si era rivolto era ritenuta amica. Sta di fatto però che il prestatore per dare i diecimila euro avrebbe voluto che la sua vittima firmasse cambiali per un importo quasi doppio rispetto al prestito ricevuto: dopo le prime scadenze l’uomo ha spiegato di non essere più riuscito a saldare per tempo il suo debito e così gli interessi sono lievitati fino a raggiungere - secondo quanto ricostruito dalle indagini dei carabinieri - fino a 250 euro per ogni giorno di ritardo.
Sembra assurdo e invece è un meccanismo che ancora “funziona”: possibile - ci si chiede - che nel momento in cui ci si rivolge a figure del genere non si capisce che si finirà dalla padella nella brace, che quel debito, per sua ‘costituzione fisica’ non si riuscirà mai a rimetterlo? Sembra impossibile e invece è ancora così.
Nel caso in questione la vittima, non riuscendo da solo a fare fronte alla situazione, si è rivolto alla madre, titolare di un’azienda agricola, raccontandole delle scuse e chiedendo a lei i soldi di cui aveva bisogno. La donna avrebbe dato al figlio tutto ciò che aveva, “prosciugando - hanno spiegato i carabinieri - il proprio conto corrente e perfino le pensioni del marito e dell’anziano zio della vittima”.
Quando ormai non c’erano più salvagente ai quali aggrapparsi l’uomo ha deciso di rivolgersi ai militari, che l’altro ieri hanno teso la trappola all’usuraio. Sabato mattina, a Valle Faul, la consegna dell’ennesina somma - 500 euro - dalla vittima all’usuraio è stata filmata dagli uomini della stazione di Vetralla e da quelli del nucleo operativo della compagnia di Viterbo. L’usuraio, un vetrallese di 30 anni, è ora agli arresti domiciliari; è attesa per queste ore l’udienza di convalida.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella
Il senatore di Forza Italia

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella

aurizio Gasparri, senatore responsabile degli enti locali per Forza Italia, ieri era in tour elettorale in Umbria, ed è venuto al gruppo Corriere scambiando qualche opinione su quel che sta accadendo nella capitale, con il tentativo di formare il governo (che gli azzurri avverseranno) impantanato sulla nomina di Paolo Savona all'Economia. Sorride Gasparri “per l'ironia del momento politico”. E ...

 
Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

San Pietroburgo, (askanews) - L'edizione 2018 del Forum di San Pietroburgo ha dimostrato che il business e le aziende sono sempre più insofferenti nei confronti del regime di sanzioni contro la Russia: ne è convinto Antonio Fallico, presidente dell'Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia. "Questo forum ha registrato ufficialmente più di 22.000 persone che provengono da 100 paesi. ...

 
Elicotteri di Russia: pronti a cooperazione con Leonardo

Elicotteri di Russia: pronti a cooperazione con Leonardo

San Pietroburgo (Russia), (Askanews) - Elicotteri di Russia al forum economico internazionale di San Pietroburgo, dopo una presentazione particolarmente importante a Mosca del VRT500, un elicottero di produzione russa, multi ruolo, di grande manovrabilità, assolutamente nuovo, sviluppato con un team internazionale di ingegneri. Ce ne parla Andrey Boginsky, ex viceministro del commercio e ...

 
Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

L'ultimo è stato Bono Vox, scivolato durante il live allo United Center di Chicago. Ma le cadute recenti dei grandi del mondo dello spettacolo sono state tante. Eccone alcune, da Morandi, 'volato' giù dal palco, a Madonna, inciampata all'indietro durante la sua performance ai Brit Award.

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018