Via libera al parco canile, ma dove?

Viterbo

Via libera al parco canile, ma dove?

29.03.2017 - 14:11

0

Via libera al parco canile a Viterbo, con tanti se e moltissimi ma, soprattutto nella maggioranza. E’ questo il risultato del consiglio comunale fiume dedicato alla discussione dell’ordine del giorno presentato dal consigliere del Pd Francesco Serra, che prevede appunto la realizzazione di un Parco canile, a Novepani o altrove questo è tutto da vedere.
L’ordine del giorno è passato a maggioranza, con l’astensione del consigliere dem Arduino Troili, bagnaiolo doc, il quale teme che i cani ospitati nella struttura di strada Novepani contaminino le falde, o meglio le contaminino le loro deiezioni.
E’ passato, con la complicità di alcuni esponenti di maggioranza (tra cui lo stesso Serra, di Volpi e della De Alexandris, anche un emendamento del consigliere del M5S che fissa i paletti: il parco canile s’ha da fare prima con bando e denaro pubblico e poi, solo nel caso questo andasse deserto, con un project financing.
Una “forzatura”, questa, secondo alcuni esponenti dell'amministrazione, dal momento che 600-700mila euro - questa la cifra che si stima necessaria per realizzare il parco canile - non si trovano per strada. “Priorità ai bipedi e poi ai quadrupedi”, ha sintetizzato il consigliere Christian Scorsi.
Alla fine, dopo una seduta animata, alla quale hanno presenziato i rappresentanti delle associazioni animaliste, il Consiglio, tutto d’un sentimento (o quasi), ha votato il documento proposto da Serra.
Per il vicesindaco Luisa Ciambella è prevalsa la ragionevolezza: “L'ordine del giorno è in linea con le linee di indirizzo dell'amministrazione Michelini, nelle quali, il parco canile è stato sempre presente”
"Adesso - aggiunge la Ciambella - la praticabilità di questo progetto a Novepani andrà verificata nel tempo, compatibilmente con i vincoli che gravano sull’area e compatibilmente con le risorse a disposizione del Comune. Perché, come si conviene in una democrazia, quando ci sono poche risorse a disposizione e la coperta è stretta, vanno stabilite delle priorità” E le priorità, sottinteso, sono per la razza umana.
Quanto al sito, la Ciambella assicura gli animalisti: “Qualsiasi scelta verrà presa con il coinvolgimento non solo del consiglio comunale ma anche delle associazioni”.
Tra i più critici, all’interno della maggioranza, la consigliera Daniela Bizzarri (dem di area popolare): “Io amo gli animali ma se devo pensare che oltre ai 600mila euro attualmente stanziati dal Comune per mantenere i cani a Bagnaia, se ne debbano prevedere altrettanti, allora non ci sto. In questo momento ci sono persone che muoiono di fame ed eventualmente i soldi devono andare a loro”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017