Battistoni: "Gli articoli di Gianlorenzo mi hanno rovinato la vita"

VITERBO

Battistoni: "Gli articoli di Gianlorenzo mi hanno rovinato la vita"

11.02.2017 - 20:28

0

Quegli articoli mi hanno rovinato l’esistenza”. Francesco Battistoni e Paolo Gianlorenzo uno di fronte all’altro in tribunale: il primo come testimone e vittima, il secondo come imputato. Il direttore di Etruria News ed ex direttore del Nuovo Viterbo Oggi e L’Opinione di Viterbo deve rispondere di diffamazione per un articolo apparso sulla testata online che dirige nel marzo del 2013 appena passate le elezioni regionali. Si tratta di una delle numerose querele che l’ex capogruppo del Pdl alla Regione ha presentato contro Gianlorenzo.
In particolare in quell’articolo si commentavano i risultati delle elezioni regionali. Battistoni non era stato rieletto e in quel pezzo si parlava di presunte manovre per annullare l’elezione del consigliere viterbese Daniele Sabatini sollecitando un ricorso dell’ex consigliere regionale eed ex sindaco di Rieti Antonio Cicchetti. Nello stesso pezzo si apostrofava Battistoni come “Re Pippetto” facendo riferimento alla sua bassa statura e si ipotizzava una sua candidatura a sindaco di Viterbo.
Frasi che Battistoni ha giudicato diffamatorie presentando la querela. “Quell’articolo fa parte di una campagna di stampa avviata da direttore Gianlorenzo contro di me, a quel tempo ero anche candidato alla camera e la mia immagine ne usciva malissimo”. Battistoni ha riferito di aver passato “dei brutti momenti” a causa di quell’accanimento nei suoi confronti. La difesa di Gianlorenzo, l’avvocato Franco Taurchini, ha dunque sottolineato come l’appellativo “Re Pippetto” veniva utilizzato anche per re Vittorio Emanuele III. “Per me il nome era comunque diffamatorio” ha comunque risposto Battistoni.
Subito dopo ha testimoniato Antonio Cicchetti. “Subito dopo le elezioni ricevetti decine di telefonate legate all’eventuale ricorso, sia da parte di chi mi spingeva a farlo che da coloro che invece cercavano di impedirlo. Mi ha chiamato anche Battistoni, ma è stato uno dei tanti”.  

Gianlorenzo ha reso delle spontanee dichiarazioni durante le quali ha riferito di non aver scritto quell'articolo che invece è stato redatto da uno dei collaboratori della testata. "A quel tempo ero a Roma e collaboravo con l'ufficio stampa di un movimento che era in corsa per le elezioni e non mi occupavo direttamente della testata".  Prossima udienza il 10 marzo per la discussione.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Argentina, migliaia di donne in piazza per legalizzare l'aborto

Argentina, migliaia di donne in piazza per legalizzare l'aborto

Buenos Aires (askanews) - Migliaia di donne sono scese in piazza a Buenos Aires, in Argentina, per chiedere la legalizzazione dell'aborto. Una manifestazione piena di giovani e di colori, davanti al Parlamento argentino durante la quale le dimostranti hanno agitato i fazzoletti verdi della campagna per il diritto ad abortire per chiedere una legge su questo tema.

 
Procuratore Mueller indaga su Kushner per i contatti con la Cina

Procuratore Mueller indaga su Kushner per i contatti con la Cina

Roma (askanews) - Jared Kushner è finito nel mirino del procuratore speciale Robert Mueller. L'ex capo della Fbi incaricato di indagare sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali americane sta indagando anche sugli sforzi del genero del presidente Usa Donald Trump, per attirare capitali stranieri, in particolare dalla Russia e dalla Cina, nella sua azienda immobiliare. L'indagine di ...

 
Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Damasco, (askanews) - Una raffica di attacchi aerei siriani, razzi e colpi di artiglieria contro la Ghouta orientale, enclave controllata dai ribelli alla periferia di Damasco, ha provocato la morte di 44 civili. Lo ha annunciato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Tra le vittime di questo pesante bombardamento, secondo l'ong, anche quattro bambini.

 
Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel pomeriggio del 19 febbraio 2018 ha ricevuto al Quirinale l'astronauta italiano dell'Esa, Paolo Nespoli, rientrato da poco sulla Terra dopo la missione di lunga durata dell'Asi sull'Iss "Vita". Con lui c'erano il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, il direttore generale dell'Asi, Anna Sirica e il ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018