In 38 lasciati
senza soldi

VITERBO

In 38 lasciati
senza soldi

Si fa sempre più drammatica la situazione dei lavoratori delle ex Esattorie

01.04.2014 - 12:27

0
Senza soldi da tre mesi, con il rischio di essere licenziati già nelle prossime ore se non arriverà una proroga della cassa integrazione. Si fa sempre più drammatica la situazione dei 38 lavoratori ex Esattorie spa che, dal 1˚ luglio dello scorso anno sono senza lavoro. La cassa integrazione in deroga, che era stata accordata all’azienda con un’intesa ministeriale (sono coinvolte più Regioni, ndr), è scaduta ieri. Se non cambia nulla i lavoratori rischiano così di ricevere le lettere di licenziamento e per loro ci sarà solo qualche mesedi sussidio di disoccupazione. Tuttavia l’azienda ha già fatto richiesta di una proroga dell’ammortizzatore sociale ottenuto in deroga. Richiesta che è appoggiata anche dai sindacati e che, a quanto sembra, dovrebbe essere accettata nei prossimi giorni: “Mercoledì (domani, ndr) abbiamo un incontro in Prefettura - dice il segretario della Filcams-Cgil,Carlo Proietti - avanzeremo la nostra proposta, perché è basilare per questi lavoratori poter contare ancora su un ammortizzatore sociale, ci è stato assicurato, anche a livello ministeriale, che la proroga ci sarà”. Ma per adesso la dura realtà è che da mesi gli ex lavoratori di Esattorie spa hanno un ammortizzatore sociale, ma solo sulla carta. Hanno ricevuto gli assegni da luglio a dicembre del 2013. Poi più nulla. Nel 2014 non c’è stato un solo accredito nel loro conto corrente. “L’accordo per la cassa integrazione fino al 31 marzo - spiega Carlo Proietti - è stato firmato al ministero, ma ancora non è stato emanato il decreto governativo per sbloccare i fondi. E’ una situazione insostenibile per molti lavoratori, ma stiamo facendo di tutto per velocizzare il pagamento”. Oltre agli assegni per la cassa integrazione arretrata gli ex dipendenti di Esattorie spa sono in credito anche di tre stipendi -aprile,maggio e giugno 2013 - del Tfr, delle ferie e dei permessi. Malgrado le sollecitazioni il liquidatore della società non ha ancora inviato quanto spetta loro. “Recentemente il liquidatore - continua il sindacalista della Filcams-Cgil - ha inviato una lettera a tutti i dipendenti chiedendo conferma dei crediti vantati, finita questa fase dovrebbe partire l’iter per arrivare ai pagamenti. Certo, ci troviamo a dover fare i conti con i tempi della giustizia e dei tribunali, ma solleciteremo il più possibile”. Si parlerà anche di questo aspetto della problematica legata ai lavoratori Esattorie spa durante il tavolo promosso in Prefettura per domani. Saranno presenti tutti i rappresentanti delle sigle sindacali, il presidente della Provincia Marcello Meroi, i sindaci e gli amministratori comunali dei Comuni che riscuotevano con Esattorie. La priorità, per adesso, è ottenere una proroga della cassa integrazione in deroga. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Galleria Borghese, respiri e urla per riavvicinarci al sublime

Galleria Borghese, respiri e urla per riavvicinarci al sublime

Roma (askanews) - Sovvertire l'abitudine all'arte, per restituire il senso, riferito al sublime, della vera esperienza artistica. È questa l'idea di fondo che presiede all'intervento di Daniele Puppi nella Galleria Borghese di Roma, dove ha presentato la mostra sonora "Respira". Quello che accade, nelle stanze che ospitano i capolavori del Canova, di Caravaggio o del Bernini, è l'esperienza di un ...

 
Dalla pizza alla frutta alla "tortellino", come cambiano i gusti

Dalla pizza alla frutta alla "tortellino", come cambiano i gusti

Napoli (askanews) - Dal Napoli pizza Village 2017, appena conclusosi sul lungomare del capoluogo partenopeo, emergono le nuove tendenze di gusto per la pizza del futuro, pensate e interpretate dai top player della pizzeria mondiale. Dalla pizza con la frutta di Gianfranco Iervolino, all'audace pizza Tortellino di Stefano Callegari, passando dalla pizza fritta "Battilocchio della Masardona" di ...

 
Da Duchamp a Cattelan, l'arte contemporanea conquista il Palatino

Da Duchamp a Cattelan, l'arte contemporanea conquista il Palatino

Roma, (askanews) - Sono oltre 100 le opere della mostra "Da Duchamp a Cattelan, Arte contemporanea sul Palatino". Venti le grandi installazioni come l'Archipensiero di Gianni Pettena o il luogo di raccoglimento multiconfessionale e laico di Michelangelo Pistoletto o "After Love" di Vedovamazzei, alias la casetta sbilenca di Buster Keaton, o "Gli occhi di Segantini" di Luca Vitone, riproduzione ...

 
Il senatore forzista Renato Schifani canta "Vita spericolata"

Il senatore forzista Renato Schifani canta "Vita spericolata"

Roma, (askanews) - Renato Schifani, senatore di Forza Italia ed ex Presidente del Senato, in versione cantante. Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il senatore forzista si è cimentato nel cantare un pezzo famosissimo, 'Vita Spericolata' di Vasco Rossi, accompagnato da 'l'Orchestrina' della trasmissione.

 
Nasce il Montefiascone Art Festival

Cultura

Nasce il Montefiascone Art Festival

Prende vita il Maf, Montefiascone art festival. Presso l'ex carcere di Montefiascone, nel complesso monumentale della Rocca dei papi, nei giorni 9, 10, 15, 16 e 17 settembre, ...

20.06.2017

Alberto Rocchetti e il concerto di Modena di Vasco: "Il più importante della nostra carriera"

Alberto Rocchetti

L'evento

Alberto Rocchetti e il concerto di Modena di Vasco: "Il più importante della nostra carriera"

di Veronica Ruggiero Sempre più breve l’attesa per il decollo dell’astronave Modena Park, che il 1° luglio 2017 porterà 220 mila persone sul pianeta Blasco. Un evento in ...

19.06.2017

Bianca Atzei al capezzale di Max: salta il concerto. Lunedì arriva Pupo

Orte

Bianca Atzei al capezzale di Max: salta il concerto. Lunedì arriva Pupo

E’ stato annullato il concerto di Bianca Atzei previsto per la serata di sabato 10 giugno 2017 nell’ambito delle feste patronali di Orte. L’artista, che è la compagna di Max ...

10.06.2017