Cerca

Giovedì 08 Dicembre 2016 | 17:02

castiglione in teverina

Enogastronomia d'eccellenza
con San Martino Olio, Funghi e Vino

Ricco è il cartellone degli eventi con convegni, mostre, degustazioni, spettacoli musicali e folkloristici. Da non perdere i pranzi e le cene servite nelle sale del Museo del vino

Enogastronomia d'eccellenza
con San Martino Olio, Funghi e Vino

Prende il via domani venerdì 8 novembre fino a domenica 10 novembre a Castiglione in Teverina la XIX edizione di San Martino Olio Funghi e Vino, la manifestazione enogastronomica che quest’anno si svolgerà nella nuova location del MUVIS, il Museo del Vino e delle Scienze agroalimentari, organizzata dal Comitato Festeggiamenti SS Crocifisso classi 1964-84 con la collaborazione dell’Amministrazione comunale e delle associazioni locali.

 

Un appuntamento imperdibile, che grazie alla maestosità e multifunzionalità del più grande Museo del vino italiano la manifestazione di questo si è trasformata in un vero e proprio festival. Ricco infatti è il cartellone degli eventi con convegni, mostre, degustazioni, spettacoli musicali e folkloristici. E soprattutto da non perdere i pranzi e le cene servite nelle sale del Museo del vino in cui protagonisti saranno i piatti a base di funghi con vino novello e l’olio nuovo accompagnati con musica dal vivo.

 

Si inizia venerdì alle 17 con l’inaugurazione della mostra “I funghi della Tuscia Viterbese”  curata dall’AMEVIT Associazione Micologica Ecologica Viterbese. Seguirà il workshop organizzato dal GAL in Teverina in cui verrà presentato il progetto di animazione territoriale e a cui parteciperà il Consigliere regionale Riccardo Valentini.

 

Per tutte le giornate di sabato e domenica il Museo del Vino è aperto alla visite gratuite dove, oltre alla possibilità di degustare i prodotti enogastronomici della Teverina allestiti nei banchi d’assaggio,  sarà possibile accedere alle due mostre allestite: Da Orvieto a Bolsena: un percorso tra Etruschi e Romani” a cura della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e della Fondazione per il Museo “Claudio Faina” e “Vino…specchio dell’anima. Il Convivio nella terra degli Etruschi” a cura del Comune di Castiglione in Teverina e della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale.

 

Per i giovani sabato notte con i Black Sugar in concerto nel piazzale del Museo del vino si potrà rivivere l’atmosfera di piazza san Giovanni e della piazzetta delle Scimmie della Festa del vino con caldarroste e vin brulè.

 

Domenica mattina auto d’epoca e mercatino di artigianato, antiquariato e collezionismo invaderanno le vie del centro storico in cui nel pomeriggio si esibiranno gli Sbandieratori delle sette contrade della città di Orte e a seguire sfileranno, accompagnati dalla banda cittadina, le maschere del Carnevale dei figli di Bocco di Castigion Fibocchi.

 

Non mancheranno gli appuntamenti con le degustazioni guidate: sabato alle 18 con “Olium ad degustandum, la qualità dell’olio extravergine di oliva… …porta il tuo olio da assaggiare”, una degustazione guidata a cura del Prof. Bruno Cirica; domenica alle 17 “Note di Vino” presentazione e degustazione dei vini delle aziende vinicole castiglionesi con il sommelier Fabrizio Bellini della FISAR con intermezzi musicali della Banda cittadina.

 

Anche quest’anno per la giornata di domenica 10 novembre Castiglione in Teverina aderisce alla giornata europea dell’enoturismo indetta da Recevin, la rete delle città del vino europee.   

Più letti oggi

il punto
del direttore