"Bolsena da venti giorni è a ferro e fuoco. Svuotano le case, portano via i motori delle barche”

"Bolsena da venti giorni è a ferro e fuoco. Svuotano le case, portano via i motori delle barche”

Il grido d'allarme lanciato da cittadini esasperati dal ripetersi dei furti. Di decine di migliaia di euro il bottino

20.05.2013 - 10:05

0

Grido d'allarme dei cittadini. "Bolsena - telefonano al Corriere - da venti giorni è a ferro e fuoco. Entrano dappertutto, nelle ville lungo il lago e sulla Cassia, negli agriturismi, negli alberghi, nei club velici, e nessuno dice niente. Nessuno ne parla. Eppure, portano via motori per le barche di tutti i tipi. Anche da ventimila euro l'uno. Rubano dappertutto, e nessuno fiata. Perché?" E' un "grido di dolore" accorato. Anche perché, a loro dire, ci sono persone che, recandosi in caserma per denunciare il fatto, si sentono dire: "Ha la marca da bollo? No? E allora torni". "A una signora - dicono ancora - sono entrati dentro casa, e hanno portato via di tutto: televisore, frigorifero, lavatrice, deumidificatore..." Poi, segue l'elenco dei siti derubati. Con tanto di nome e cognome dei proprietari. Per esempio, fanno sapere, hanno rubato i motori "dove vanno a pesca i ragazzi". Anche il club velico si troverebbe nel "fuoco" dei ladri. Chi sono? Nessuno li ha visti. Ma è certo che, da qualche tempo a questa parte, insistono su Bolsena.
Di solito, saccheggiano un luogo e poi se ne vanno. Qui, dicono, nessuno ha visto e sentito nulla. Ma, dopo avere rubato mercoledì, il giorno dopo sono tornati. Quello che cercano, per il valore, sono soprattutto i motori delle imbarcazioni. Ce ne sono di preziosi. A qualcuno, ne hanno portati via anche due in una sola volta. Ci sono anche campeggi e club che vengono attaccati. C'è da capire se si tratta di gente che abita nella zona e quindi conosce tutti gli orari e le abitudini delle vittime prescelte, oppure se vengono usati dei basisti. O, addirittura, se si tratta di bande che vanno alla ventura e dove possono colpiscono. Mail fatto che, fino ad ora, nessuno li abbia sorpresi rientrando anzitempo, sta a significare che, nei ladri, c'è una buona conoscenza del territorio, di fatti, situazioni, persone. L'attività predatoria qui sembra entrarci fino a un certo punto con la crisi economica e con il bisogno di finanziarsi a tutti i costi per sopravvivere. L'impressione è che, a colpire, siano specialisti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Professione buyer nell'era dell'industria 4.0

Milano, (askanews) - Come categoria professionale, non è molto conosciuta. Ma costitusce un tassello chiave dell'industria 4.0, uno degli elementi cruciali per vincere la sfida della competitività delle imprese che si gioca su scala planetaria. E' il mondo dei buyer, i responsabili degli acquisti delle aziende e dei professionisti del supply management, la catena di fornitura delle imprese che ...

 
Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Sos Méditerranée: la scelta è fra soccorso organizzato e Medioevo

Valencia (askanews) - "Crediamo che questo sia punto di svolta, le cose adesso potrebbero andare molto bene o molto male, i cittadini sono informati e possono scegliere se andare verso una situazione di soccorso organizzato in mare o tornare al Medioevo". A parlare è Alessandro Porro (a destra) uno dei soccorritori di Sos méditerranée a bordo dell'Aquarius che insieme al collega Massimo Pelletti ...

 
Sos Méditerranée: Crociere? Chi lo dice lo provi sulla sua pelle

Sos Méditerranée: Crociere? Chi lo dice lo provi sulla sua pelle

Valencia (askanews) - "Siamo ben distanti da una nave da crociera", chi lo dice dovrebbe "partire con un gommone e a vedere sulla sua pelle quello che è, poi magari cambierebbe idea". A parlare sono due soccorritori dell'Aquarius, la nave carica di migranti rifiutata dall'Italia e sbarcata a Valencia, in Spagna domenica. Alessandro Porro (a destra) e Massimo Pelletti (a sinistra) rispondono alle ...

 
Terremoto in Giappone, le immagini della scossa ad Osaka

Terremoto in Giappone, le immagini della scossa ad Osaka

Osaka (askanews) - Una forte scossa di terremoto in Giappone, vicino a Osaka, ha provocato almeno tre vittime e centinaia di feriti, secondo un primo bilancio ancora da definire. La scossa è stata registrata intorno alle 8 del mattino: le scuole sono state chiuse, i trasporti sono fermi. Le immagini diffuse dagli utenti sul Web mostrano la forza del terremoto che ha scosso la seconda città del ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018