Vita dura per i "furbetti" dell'autobus. Ecco il progetto "Controllo a vista"

Vita dura per i "furbetti" dell'autobus. Ecco il progetto "Controllo a vista"

La Cotral dichiara guerra ai viaggiatori irregolari. Ieri il primo test sulla Vetralla-Viterbo

13.04.2013 - 13:30

0

L’evasione annuale ammonta a circa 30 milioni di euro e, anche in questo caso, la provincia di Viterbo si aggiudica un poco decoroso podio contribuendo in larga misura al fenomeno con picchi di evasione che in alcune tratte sfiorano anche l’80%.
Stiamo parlando dei mancati introiti registrati dalla Cotral Spa a causa dei centinaia di viaggiatori irregolari che, in barba ad ogni regola e senso civico, continuano a non acquistare il biglietto e ad usufruire gratis del servizio. Un malcostume diffuso cui l’azienda ha deciso di mettere un freno grazie ad un progetto che prenderà il via il 22 aprile e che è stato simbolicamente ribattezzato “Controllo a vista”.
Nello specifico l’azione di contrasto sulle corse Cotral, consisterà nell’affiancare agli autisti dei verificatori incaricati di controllare i titoli di viaggio prima della salita a bordo dei passeggeri. E, non a caso, il primo test a campione sui bus del progetto “Controllo a Vista” è partito ieri mattina proprio nel Viterbese.
“Con l’ausilio delle forze dell’ordine e insieme al responsabile del servizio ispettivo, Valeriano Ippoliti - spiega il consigliere di amministrazione, Paolo Toppi - abbiamo concentrato i controlli nella tratta Vetralla- Viterbo, dove è stata riscontrata un’alta evasione tariffaria e sono state individuate sette persone sprovviste di documenti di identità.
Il tempestivo intervento della polizia ha, però, permesso l’identificazione e il fermo per accertamenti per altri quattro pendolari.
Nell’esprimere soddisfazione e ringraziamento per il lavoro svolto dalle forze dell’ordine, riteniamo che questa sinergica e fattiva collaborazione – prosegue Toppi - potrà contribuire ad assicurare una maggiore sicurezza, a rendere da parte di Cotral Spa un servizio migliore all’utenza e, più in generale, a infondere quel rispetto alla legalità che è alla base della civile convivenza anche sui mezzi pubblici”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 13 aprile
a cura di Elisa Conti

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Grotte di Castro

"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Intramontabile il successo che la Compagnia della Rupe di Grotte di Castro continua a riscuotere nei teatri e dopo lo spettacolo offerto a Cracovia (Polonia) lo scorso anno ...

22.10.2017

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Bassano Romano

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Live alla Casa di Emme di Bassano Romano, venerdì 27 ottobre 2017, per Slavi-Bravissime Persone che, a partire dalle 22, suoneranno i pezzi del loro primo album d’inediti, ...

22.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017