"Salteranno gli accreditamenti e Villa Rosa chiuderà i battenti"

"Salteranno gli accreditamenti e Villa Rosa chiuderà i battenti"

Sindacati e azienda si vedranno martedì. Meroi e Marini: "Al fianco dei dipendenti"

13.04.2013 - 12:25

0

Sono 73 e se ne dovranno andare entro 120 giorni. E’ quanto previsto dal piano di riordino, lacrime e sangue, di Villa Rosa, la casa di cura sulla quale pesano oltre 9 milioni di euro di debito.
I tagli e le esternalizzazioni sono contenute in un documento ufficiale inviato l’8 aprile a Regione, organizzazioni sindacali e Asl, ma sul quale i sindacati sono già pronti a fare battaglia.
Si vedranno martedì prossimo, con molta probabilità a Roma e lì discuteranno di come affrontare senza lasciare troppi feriti sul campo, la vertenza della casa di cura.
Nel mirino degli esuberi rientrano infermieri, medici, oss, ausiliarie, centralinisti, biologi, amministrativi terapisti e tecnici radiologi.
“Dai 45 di cui si era parlato, siamo arrivati a 73 - spiega Antonella Ambrosini -, ma così Villa Rosa chiude e saltano anche gli accreditamenti. Se a questi aggiungiamo i 25 a cui non è stato riconfermato il contratto sfioriamo i 100: sarà impossibile per la casa di cura proseguire. Martedì ci vedremo e cercheremo di capire il perché di questo aumento nel numero delle persone da licenziare. Ci suona strano, anche perché è in corso un tavolo in Prefettura”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 13 aprile


NOTIZIE CORRELATE:

Villa Rosa, ecco il piano per ripianare i debiti. Esuberi saliti a settantatré

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mandela, l'album degli scatti memorabili che raccontano una vita

Mandela, l'album degli scatti memorabili che raccontano una vita

Sudafrica (TMNews) - Scatti che raccontano una vita. E se si tratta di Mandela, le istantanee finiscono per fotografare la storia. A partire dagli anni della gioventù fino alla maturità, in chiaro scuro: sono gli anni della battaglie politiche contro l'apartheid in Sudafrica, dell'amore e del matrimonio con Winnie e poi dei processi fino alla condanna all'ergastolo nel 1964 e la prigionia a ...

 
Nelson Mandela, una vita di lotta nel nome della libertà

Nelson Mandela, una vita di lotta nel nome della libertà

Milano (TMNews) - L'uomo destinato a cambiare la storia è nato sulle rive di un fiume, in un villaggio nel Sudafrica Orientale, il 18 luglio del 1918. Qui Nelson Mandela capisce il prezzo della libertà, in questo caso la sua: a poco più di 20 anni fugge dal villaggio ribellandosi al capo tribù che lo aveva destinato ad un matrimonio combinato. Così comincia ad urlare il suo no alle ingiustizie, ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018