Bloccato l'uso dei pesticidi nei noccioleti. L'ordinanza del Comune di Vignanello

Bloccato l'uso dei pesticidi nei noccioleti. L'ordinanza del Comune di Vignanello

Frenato l’impiego dei fitofarmaci su proposta del Comitato per la salute

0

Addio a fitofarmaci e pesticidi: il comune emette un'ordinanza per limitarne l’uso nelle coltivazioni di nocciole. Una scelta “storica” che cambia le abitudini degli agricoltori e, soprattutto, difende la salute dei cittadini che veniva seriamente messa in pericolo dall’uso di questi veleni.
“Visto che è stato segnalato dai cittadini il ricorso, nell’ambito del territorio comunale, ad un uso sempre più frequente di prodotti fitosanitari, compresi diserbanti - recita la richiesta dell’ordinanza -. Considerato che dall’uso massiccio ed in quantitativi e in modalità non adeguate di tali sostanze può derivare danno per la salute pubblica, oltre che per la fauna e per la flora. Ritenendo necessario e urgente intervenire per evitare il verificarsi di pregiudizi irreparabili, vista la normativa vigente in materia per nulla esaustiva, il Comitato di salute pubblica dei Cimini ha chiesto al comune di emettere un’ordinanza sulla regolamentazione dell’uso dei pesticidi per la salvaguardia della salute nei nostri territori”.
L’ordinanza è stata pubblicata all’albo lunedì è, ormai, dovrà essere rispettata dagli agricoltori vignanellesi, tanto che sono già iniziati i controlli della Guardia forestale e della Polizia locale.
Secondo le disposizioni comunali: “I trattamenti devono avvenire ad una distanzaminimadi50 metri dai corsi d'acqua inseriti nello specifico elenco regionale. inoltre vietato l'utilizzo di fitofarmaci ad una distanza minore di 150 mt. da aree umide o corsi d'acqua classificati di elevato interesse ambientale”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 12 aprile
a cura di G.An.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...