Al via l'assunzione di 16 infermieri nella Casa circondariale Mammagialla

Al via l'assunzione di 16 infermieri nella Casa circondariale Mammagialla

Il provvedimento per la pubblicazione del bando è stato firmato questa mattina dal commissario straordinario Antonio De Santis con l’approvazione unanime delle organizzazioni sindacali

10.04.2013 - 16:37

0

Al via l’assunzione a tempo determinato di 16 infermieri nella casa circondariale Mammagialla. Il provvedimento per la pubblicazione del bando è stato firmato questa mattina dal commissario straordinario Antonio De Santis con l’approvazione unanime delle organizzazioni sindacali. 

La Ausl di Viterbo ha dato il via alle procedure per l’assunzione a tempo determinato, a seguito di una selezione tramite avviso pubblico, di 16 infermieri al fine di fornire una risposta adeguata all’emergenza assistenziale attualmente in corso nella casa circondariale di Viterbo. Il provvedimento è stato adottato questa mattina dal commissario straordinario, Antonio De Santis, a seguito di una riunione svolta con tutti i rappresentanti delle organizzazioni sindacali del comparto, i quali hanno espresso parere favorevole all’unanimità rispetto alla decisione presa dall’azienda.

Il bando di selezione per le 16 unità di personale, in deroga al blocco delle assunzioni attualmente vigente, è stato reso possibile grazie a una legge dello Stato che espressamente finanzia le attività di medicina penitenziaria a favore delle aziende sanitarie locali del Lazio. Il provvedimento adottato, inoltre, viene incontro alle numerose richieste avanzate dal direttore dell’unità operativa di medicina penitenziaria territoriale  e dal direttore della casa circondariale Mammagialla al fine di porre rimedio all’attuale grave carenza di personale infermieristico presso la struttura carceraria.

Il commissario Antonio De Santis "Usufruendo della normativa vigente – commenta il commissario straordinario Antonio De Santis -, che consente di assumere personale per uno scopo finalizzato come quello dell’assistenza di medicina penitenziaria, siamo finalmente in grado di poter intervenire su una situazione di emergenza che alla casa circondariale di Viterbo stava diventando preoccupante. In più, e cosa di non poco conto in un momento storico di grave crisi economica, il provvedimento adottato questa mattina offre un’opportunità di lavoro a 16 operatori sanitari disoccupati. Di questo l’azienda non può che esserne fiera così come lo saranno le organizzazioni sindacali che, unanimemente, hanno approvato la decisione adottata dalla direzione generale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017