Cerca

Martedì 21 Febbraio 2017 | 11:05

Azzardo, alcol e farmaci: a Viterbo la campagna che sensibilizza "Giochi Gocce e Goccetti"

L'11 aprile e la data dell'incontro rivolto a persone tra i 35 e i 65 anni che parlerà degli effetti dei cosiddeti "consumi contemporanei". Appunamento nella sede del Centro Servizi per il Volontariato

Azzardo, alcol e farmaci: a Viterbo la campagna che sensibilizza "Giochi Gocce e Goccetti"

Riparte la campagna “Giochi Gocce e Goccetti”, che si propone di informare e sensibilizzare i cittadini laziali sull’uso eccessivo di alcol, abuso di psicofarmaci e gioco d’azzardo patologico e di promuovere stili di vita salutari.
L’iniziativa – che fa parte della più ampia campagna di sensibilizzazione per la prevenzione dei comportamenti a rischio “Dipende da te 2013”, promossa dalla Regione Lazio. Il progetto si rivolge a persone tra i 35 e i 65 anni. La campagna “Giochi Gocce e Goccetti”, che si concluderà in agosto, tenterà anche di far emergere le situazioni di dipendenza o di rischio vissute da singole persone, promuovendo un’azione di primo orientamento ai servizi sanitari e sociali del territorio e, successivamente, di presa in carico da parte delle strutture di assistenza e cura.
Giovedì 11 aprile la campagna organizza a Viterbo un incontro su "Consumi contemporanei: gioco, alcol e farmaci", aperto alla cittadinanza.
L'appuntamento, che si terrà presso i locali del Centro Servizi per il Volontariato-Cesv, in via Igino Garbini dalle 10 alle 13, vedrà come relatori Claudio Cippitelli, sociologo, ricercatore e formatore, esperto di nuovi consumi e politiche giovanili, e Mario German De Luca, psicologo-psicoterapeuta.

Più letti oggi

il punto
del direttore