"Più rispetto per il Bullicame". Faperdue invita gli utenti delle piscine Carletti ad usare maggior senso civico

"Più rispetto per il Bullicame". Faperdue invita gli utenti delle piscine Carletti ad usare maggior senso civico

"Facciamo appello a tutti i frequentatori per il rispetto del luogo e per la pulizia dello stesso"

04.04.2013 - 19:10

0

L’associazione “Il Bullicame” lancia un appello agli utenti delle piscine Carletti: “è un luogo che va rispettato”. “Facciamo appello a tutti i frequentatori delle piscine Carletti - dichiara Giovanni Faperdue, presidente dell’associazione - per il rispetto del luogo e per la pulizia dello stesso. Avere un paradiso aperto e gratuito non significa sporcare a piacimento, perciò invitiamo tutti a: non abbandonare rifiuti in terra; se si portano sul luogo bottiglie e bicchieri, dopo avere bevuto; depositare i vuoti nei bidoni della spazzatura; non lasciare a terra residui di cibo come bucce di frutta, tovaglioli, carta, o altro; invitare educatamente chi non segue queste regole di buona educazione, a seguirle; se i cesti sono strapieni chi si sente un buon cittadino, porti la sua busta della spazzatura fino al più vicino cassonetto di Viterbo. In questo modo eviteremo montagne di sacchetti di plastica che trasformano il luogo in una discarica. Vi informiamo che il contratto per la pulizia, pagato dal Comune, prevede due interventi settimanali. Considerato che nei mesi estivi non saranno sufficienti, ogni utilizzatore dovrà adoperarsi al meglio per tenere pulito. Ci affidiamo al buonsenso e al senso civico di tutti gli utilizzatori”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mandela, l'album degli scatti memorabili che raccontano una vita

Mandela, l'album degli scatti memorabili che raccontano una vita

Sudafrica (TMNews) - Scatti che raccontano una vita. E se si tratta di Mandela, le istantanee finiscono per fotografare la storia. A partire dagli anni della gioventù fino alla maturità, in chiaro scuro: sono gli anni della battaglie politiche contro l'apartheid in Sudafrica, dell'amore e del matrimonio con Winnie e poi dei processi fino alla condanna all'ergastolo nel 1964 e la prigionia a ...

 
Nelson Mandela, una vita di lotta nel nome della libertà

Nelson Mandela, una vita di lotta nel nome della libertà

Milano (TMNews) - L'uomo destinato a cambiare la storia è nato sulle rive di un fiume, in un villaggio nel Sudafrica Orientale, il 18 luglio del 1918. Qui Nelson Mandela capisce il prezzo della libertà, in questo caso la sua: a poco più di 20 anni fugge dal villaggio ribellandosi al capo tribù che lo aveva destinato ad un matrimonio combinato. Così comincia ad urlare il suo no alle ingiustizie, ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018