Secondo Fs il 90% dei treni è in orario, ma i pendolari continuano a protestare

Secondo Fs il 90% dei treni è in orario, ma i pendolari continuano a protestare

Primo bilancio della società sull'efficienza della linea Roma-Viterbo

27.03.2013

0

A quindici giorni dal varo del nuovo orario sulla linea Roma - Viterbo è tempo dei bilanci: puntualità, regolarità di viaggio, nuove fermate e affollamento dei treni. Questi i temi principali della riunione indetta dalla Regione Lazio, Trenitalia Lazio e Rete Ferroviaria Italiana, a Roma Termini con i pendolari e alcune istituzioni locali. Positiva la media della puntualità della linea dal 10 al 24 marzo che raggiunge il 90,2% (escluse dal calcolo le cause esterne come la protesta del 13 marzo) a fronte dell'85,3%, dello stesso periodo del mese di febbraio: 5 punti percentuali in più, mai segnati prima in occasione di cambi orari precedenti. Migliorata anche la regolarità di viaggio che segnala una riduzione del 70% dei treni cancellati: 8 treni dal 10 al 24 marzo contro i 27 registrati nello stesso periodo del mese precedente.
“Dati certificati e confortanti anche se non percepiti viste le due proteste messe in campo da alcuni pendolari della linea”, evidenziano con rammarico dalle Ferrovie del- lo stato. Secondo Fs: “A seguito della profonda revisione del servizio, voluta dalla Regione Lazio, finalizzata a diversificare i collegamenti metropolitani dai servizi regionali veloci, l’insoddisfazione dei pendolari extraurbani ha origine dall’aver perso alcune fermate. Per questo, ribadita la validità del modello di esercizio che progressivamente si estenderà a tutta la rete come già avvenuto con la Roma-Tivoli e la Roma - Cassino, sono state accolte alcune richieste. 

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 27 marzo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli