Villa Rosa, dirigenza irremovibile sugli esuberi. Bilanci al vaglio della prefettura

Villa Rosa, dirigenza irremovibile sugli esuberi. Bilanci al vaglio della prefettura

Ieri si è tenuto l'incontro a cui hanno partecipato il sindaco, le parti sociali e i dirigenti dell'azienda

23.03.2013 - 11:49

0

Alla Asl risultano reparti addirittura sotto organico, ma per l'azienda il piano di riordino di Villa Rosa, le esternalizzazioni e gli esuberi restano ancora validi. Un corto circuito che sindacati, lavoratori e istituzioni non riescono a spiegarsi, ma verso cui sono pronti a dare battaglia. Lo hanno comunicato ieri mattina all'incontro che si è tenuto in prefettura e a cui erano presenti tutte le sigle sindacali, il sindaco Giulio Marini e i dirigenti della Asl. Una riunione nella quale si sono toccati i nervi scoperti di Villa Rosa, i bilanci, il deficit e i tagli al personale.
Uil e Cgil all'attacco L'azienda sembra irremovibile nonostante gli appelli provenienti dalle organizzazioni sindacali e dalle istituzioni. "Una situazione drammatica – afferma Angelo Sambuci della Uil – priva di qualsiasi logica. I lavoratori sono infuriati, noi stessi lo siamo per una trattativa che stenta a decollare. Non c'è la volontà di collaborare, né la voglia di aprire a soluzioni diverse. In tutto questo gli stipendi non sono stati pagati e c'è il pericolo che slittino di un'altra settimana. Parliamo di una clinica che fino a poco tempo fa non aveva alcun problema, almeno ufficialmente e che ora sembra trovarsi con l'acqua alla gola". Gli fanno eco le parole di Antonella Ambrosini, Cgil: "I vertici di Villa Rosa negano tutto lo spazio di negoziazione e propongono solo tagli. Noi invece consigliamo un incremento delle linee di attività. Oggi (ieri, ndr) i dirigenti della Asl hanno specificato che il personale non è in esubero, anzi ci sono reparti, come quello Solventi, sotto utilizzati. Quindi di che parliamo? Abbiamo chiesto di poter visionare i bilanci e lo ha fatto oggi (ieri, ndr) lo stesso prefetto perché è doveroso comprendere come mai si è prodotto un deficit di milioni di euro? Ora controlleremo i dati, le entrate e le uscite, anche se la nostra paura rimane una: se esiste veramente questa grave condizione di deficit allora c'è il pericolo che i sacrifici del personale siano inutili, perché il prossimo anno ci ritroveremmo di nuovo qui a discutere del medesimo problema o peggio a parlare dell'imminente chiusura della struttura". Nei prossimi giorni il sindaco contatterà i vertici superiori di Villa Rosa per chiedere un intervento e ulteriori spiegazioni, mentre le parti sociali aspettano di vedere se gli stipendi saranno versati.

AnPa

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Grotte di Castro

"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Intramontabile il successo che la Compagnia della Rupe di Grotte di Castro continua a riscuotere nei teatri e dopo lo spettacolo offerto a Cracovia (Polonia) lo scorso anno ...

22.10.2017

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Bassano Romano

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Live alla Casa di Emme di Bassano Romano, venerdì 27 ottobre 2017, per Slavi-Bravissime Persone che, a partire dalle 22, suoneranno i pezzi del loro primo album d’inediti, ...

22.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017