Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 02:35

"Strade rotte e piene di buche, ripararle non conviene"

Lo sfogo di un imprenditore per i ribassi d'asta imposti dalla Provincia: Così andiamo tutti al macello"

"Strade rotte e piene di buche, ripararle non conviene"

Pietoso lo stato delle strade della provincia, enormi i crateri presenti lungo le principali arterie, che ogni giorno comportano l’intasamento dei centralini della polizia, e sempre più alto il pericolo che tutto questo possa provocare gravi incidenti. Automobilisti che sono andati fuori strada e vetture costrette a fermarsi ai bordi delle carreggiate a causa della rottura delle gomme sono diventate scene usuali. In tutto ciò una nota positiva potrebbe essere la pubblicazione dei primi bandi di gara proprio per l’asfaltatura delle provinciali, ma, come racconta l’imprenditore Angelo Anselmi, già coinvolto nell’inchiesta della Forestale Genio e sregolatezza, la Provincia applicherebbe dei prezzi troppo bassi tali da scoraggiare le aziende locali. Un comportamento che incrina, secondo Anselmi, lo stato già debole del sistema economico provinciale a tutto vantaggio delle ditte di fuori, come sarebbe avvenuto nell’ultimo caso.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 16 marzo

Più letti oggi

il punto
del direttore