Cerca

Sabato 21 Gennaio 2017 | 09:36

Al via il master di criminologia: "Criminal Intelligence Analysis"

Iscrizioni aperte fino al 19 Aprile. Previste 4 borse di studio offerte dalla Fondazione Caffeina cultura Onlus 

Al via il master di criminologia: "Criminal Intelligence Analysis"

Al via il primo Master di Criminologia organizzato dal centro per gli studi criminologici di Viterbo (CSC) con i patrocini di Prefettura, Provincia e Comune di Viterbo, Confcooperative Viterbo e della Fondazione Caffeina Cultura onlus.

Il titolo del Master "Criminal Intelligence Analysis. Analisi criminale: conoscere, comprendere, contrastare". Il tutto con un corpo docente che annovera rappresentanti delle Forze dell’ordine, Forze armate, Pubblica amministrazione, magistrati, avvocati, psicologi, sociologi, giornalisti, archeologi e docenti universitari. La direzione del Master è affidata invece ad Arije Antinori, Ph.D: responsabile scientifico del dipartimento di criminologia del centro per gli studi criminologici.

Le lezioni partiranno il 19 aprile Trentasei giornate, tre per ogni fine settimana, per un totale di 216 ore formative. Ad essere ammessi al Master, cittadini italiani o stranieri in possesso di laurea triennale, laurea specialistica, laurea vecchio ordinamento o di altro titolo conseguito all'estero equipollente, in giurisprudenza, sociologia, scienze politiche, scienze criminologiche per l’investigazione e la sicurezza, scienze della comunicazione, psicologia, medicina, economia. Il numero massimo di partecipanti previsto è di 22 studenti. Previste anche quattro Borse di studio messe a disposizione dalla Fondazione Caffeina Cultura onlus e quote di iscrizioni agevolate per gli appartenenti alle forze di polizia, alle forze armate e alla pubblica amministrazione.

Il criminologo "La figura del 'criminologo' - dichiara Rita Giorgi, responsabile scientifico del CSC - svincolata dalle mode del momento, deve possedere una solida formazione in ambito criminologico, e deve essere in grado di conoscere le tecniche di indagine tradizionale e scientifiche non solo per i reati classici, ma per tutto il panorama criminale esistente. L’obiettivo del master - prosegue la Giorgi - è quello di sviluppare, integrare e condividere le diverse conoscenze attraverso un processo di apprendimento complesso e strutturato che favorisca l’acquisizione di strumenti utili all’analisi di una vasta gamma di reati, da quelli associativi, violenti o ad elevato allarme sociale".

Più letti oggi

il punto
del direttore