Cerca

Sabato 21 Gennaio 2017 | 09:36

Partita la prima causa contro la Talete per l'acqua all'arsenico

Commercianti costretti a spendere migliaia di euro per mettersi in regola istallando dei depuratori per la ripulitura idrica dall'arsenico

Partita la prima causa contro la Talete per l'acqua all'arsenico

Presentata ieri l’iniziativa dell’associazione FondAzione, che intende dare vita ad un’azione legale per ottenere il risarcimento dei costi sostenuti dagli esercenti per l'installazione degli impianti di dearsenificazione. "Abbiamo depositato il ricorso della causa pilota e contestualmente stiamo definendo le posizioni degli altri esercenti che si sono rivolti a noi - ha spiegato l'avvocato Luigi Padovan - Non si tratta di una class action, ma di un'azione individuale volta ad ottenere, a fronte del costo dell'impianto di dearsenificazione da parte degli imprenditori, il risarcimento delle somme spese. Contestualmente miriamo a una riduzione sulle bollette dell'acqua dal momento che il servizio, per il quale i nostri clienti hanno sottoscritto il contratto con la Talete è a dir poco ridotto".

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 14 marzo

Più letti oggi

il punto
del direttore